Le proprietà benefiche dell’acqua di rose

Acqua di rose

Le rose sono fiori rinomati non solo per la loro bellezza ma anche per l’ottimo profumo che emanano. Tutti abbiamo in mente la forza evocativa rappresentata ad esempio da una rosa rossa.

Ma non si tratta solo di simboli d’amore e omaggi romantici da dedicare al proprio partner: le rose rappresentano anche qualcosa in più che va ben al di là dell’immagine simbolica o dell’estetica fine a sé stessa.

Ci riferiamo alle proprietà benefiche che esse contengono e che le rendono ancor più speciali e utilizzabili in contesti ben diversi.

Le tipologie di rose presenti in natura sono molteplici, e alcune di esse nascondono numerose proprietà nutritive che vengono comunemente utilizzate nella cosmesi.

Rosa gallica, rosa centifoglia, rosa canina, rosa damascena o rosa mosqueta: sono speciali rose nobili che oltre a veder sbocciare splendidamente nei nostri giardini, possiamo apprezzare particolarmente per le loro essenze.

Sono tanti i prodotti e cure di bellezza che vengono creati con questi fiori e diffusi in commercio; uno di questi è l’acqua di rose.

La composizione dell’acqua di rose e i suoi effetti positivi per la salute

L’acqua di rose consiste in una soluzione acquosa che si ottiene tramite la distillazione dei petali di rosa. Per ottenerla si utilizzano per lo più i petali delle rose nobili, come la rosa gallica o talvolta la rosa canina e quella damascena.

Grazie all’acqua di rose si possono trarre benefici sotto tanti punti di vista: da quelli rinfrescanti a quelli lenitivi, fino a quelli astringenti.

Ma vediamo nello specifico quali sono le azioni benefiche che è in grado di compiere l’acqua di rose per il nostro corpo.

Acqua di rose: un vero toccasana per la pelle

Dicevamo degli effetti benefici apportati dall’acqua di rose nel suo utilizzo quotidiano. Tra le sue principali funzioni c’è quella astringente, che la rende un toccasana per la pelle e per il viso.

Il suo estratto è fondamentale per ricreare equilibrio e tonicità a pelli arrossate o con presenza di acne. Ma in generale sono tutti i tipi di pelle a beneficiarne, da quelle più secche a quelle più grasse.

Questo perché l’acqua di rose favorisce la produzione di sebo e aiuta a combattere fenomeni come la dermatite seborroica. Un altro essenziale aspetto è quello lenitivo, dato che nell’antichità questa sostanza veniva utilizzata anche come medicinale contro le infiammazioni e per far abbassare la febbre. Infine non va sottovalutata la sua azione rinfrescante, utile non solo per combattere l’insorgenza delle rughe ma anche per rendere la pelle tonica e liscia il più a lungo possibile.

Il suo utilizzo è stato poi anche ampiamente caldeggiato per respingere gli attacchi d’ansia e in generale come antidepressivo, ma va detto che non c’è alcuna evidenza scientifica a riguardo.

L’acqua di rose racchiude così tanti benefici grazie all’azione di molte sostanze naturali e benefiche, quali: il tannino, l’acido gallico, l’olio eterico, il glucosio, la vitamina C e i Sali minerali.

Il lavoro congiunto di queste sostanze fa sì che l’acqua di rose venga considerato come uno dei prodotti più apprezzati per la cura della pelle.

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares