Arance: proprietà e benefici

Arance

Le arance sono tra i frutti più amati da adulti e bambini, per il loro profumo e per il gusto fresco che le contraddistingue. In Italia vengono consumate soprattutto nel corso dell’inverno, sia come spuntino o al termine dei pasti, sia come colazione insieme a una tazza di tè o ad uno yogurt.

Gli aranci, alberi appartenenti alla famiglia delle Rutaceae, sono diffusi in moltissime aree del mondo. Le origini, secondo gli studiosi di botanica, vanno ricollegate alla Cina e al sud-est asiatico: il frutto è menzionato persino in alcuni testi romani antichi, risalenti al I secolo. Sembra che le arance non siano state coltivate per un lungo periodo, e che la loro “riscoperta” sia avvenuta grazie a un gruppo di marinai portoghesi nel XVI secolo.

Cenni storici a parte, questi frutti rappresentano un alleato prezioso della salute del nostro corpo. La loro polpa reca all’organismo tantissimi benefici, che non riguardano solo il rafforzamento delle difese immunitarie ma anche la prevenzione di alcune malattie. Scopriamo insieme le proprietà delle deliziose arance, nonché i vantaggi che derivano dal mangiarle con regolarità.

L’importanza delle arance in un’alimentazione equilibrata

Precisiamo innanzitutto che l’arancia si colloca tra i frutti meno calorici, in quanto contiene circa 47 kcal per 100 g. È dunque perfetta per chi è a dieta e necessita di uno snack spezza-fame: oltre a essere leggera e facilmente digeribile, è saporita e caratterizzata da un buon potere saziante.

Le arance sono formate in prevalenza da acqua e carboidrati. Il loro indice glicemico è basso, ragion per cui sono ottime se soffrite di problemi da questo punto di vista. Molto elevate sono le quantità di vitamina C, essenziale per la difesa delle cellule dall’invecchiamento: questo è il motivo che rende il frutto in oggetto un eccellente antiossidante. Tale vitamina regola il metabolismo e le funzioni del sistema nervoso. Chi pratica sport o studia per ore e ore troverà nelle arance un valido aiuto.

Altre vitamine presenti sono la B1, indispensabile per il benessere del sistema cardiocircolatorio, e la B9 (o acido folico), basilare per la crescita dei tessuti. Sono abbondanti anche fibre come la pectina e la cellulosa, che favoriscono il transito intestinale e limitano l’assorbimento degli zuccheri. Le arance svolgono un ruolo di rilievo nella lotta contro il colesterolo.

Questi frutti sono inoltre ricchi di potassio, calcio e licopene. Quest’ultimo è noto per la sua azione antinfiammatoria e antitumorale; il potassio tiene sotto controllo la pressione del sangue, il calcio interviene nello sviluppo delle ossa e dei denti. Consumare ogni giorno un’arancia di medie dimensioni vuol dire fornire al proprio corpo vari nutrienti importanti e inserire nella propria alimentazione un prodotto sano e genuino.

Spremuta di Arance

Quali sono i benefici delle arance?

Da quanto finora abbiamo detto è chiaro che l’arancia possiede una serie di proprietà positive per il nostro organismo. Come già sottolineato, questo frutto rafforza le difese immunitarie: non a caso, chi incorre in un attacco influenzale deve consumare numerose spremute. È risaputo che la vitamina C incrementa la produzione di anticorpi e supporta, quindi, il processo di guarigione.

Chi vive in una grande città o comunque in un luogo inquinato conosce bene gli effetti negativi dello smog sulla pelle. La cute perde la propria luminosità, diventa secca e opaca, e tende a manifestare in maniera precoce i segni dell’invecchiamento. Vi sono alcuni frutti che contribuiscono a evitare il problema, tra i quali ricordiamo proprio le arance. La vitamina C, del resto, forma il collagene, una delle proteine fondamentali del derma.

Le arance fanno bene anche al cuore e riducono il pericolo di patologie cardiache. Sembra che siano molto utili persino nella prevenzione dei tumori: sempre grazie alla vitamina C combattono i radicali liberi che spesso sono all’origine del cancro. Studi scientifici dimostrano che i bambini che bevono frequentemente il succo d’arancia hanno meno probabilità di contrarre la leucemia. A tutto ciò si aggiunge la capacità di tale frutto di limitare il rischio di anemia, per la presenza di acidi organici che aumentano l’assorbimento del ferro.

Le Arance sono ricche di Vitamina C

Se mangiate tante arance avrete meno possibilità di andare incontro ai calcoli renali. Ciò è dovuto al fatto che la polpa contiene acido citrico e citrati. Infine, secondo gli esperti i benefici si estendono anche agli occhi, al cervello e alle facoltà cognitive.

Le arance hanno controindicazioni?

La risposta a questa domanda, generalmente, è negativa. Potrebbero esserci però delle situazioni in cui questo frutto è sconsigliato: per esempio se soffrite di allergie o di intolleranze, oppure se seguite una dieta specifica per una particolare condizione di salute. Se notate qualche problema dopo aver consumato un’arancia, rivolgetevi al vostro medico di fiducia per dei chiarimenti.

Suggerimenti su come usare le arance in cucina

Il frutto di cui parliamo può essere adoperato per preparare e personalizzare un gran numero di piatti, specialmente dessert e macedonie. Pensiamo a una marmellata fatta in casa, a una crostata farcita con crema e pezzetti di arance, a una torta, agli spiedini di frutta di stagione. Ovviamente da questo ingrediente è possibile ricavare fresche bevande, da sorseggiare nel corso del pomeriggio o di mattina presto. Diverse colazioni comprendono una spremuta d’arancia, per iniziare la giornata con la giusta carica.

Marmellata di Arance

Molte persone apprezzano le insalate a base di verdure e spicchi d’arancia, il risotto aromatizzato con le bucce del frutto, i dolci nei quali al posto dello zucchero si mette proprio il succo di arancia. Dai fiori e dalle foglie dell’albero si ottengono ottime tisane, che vi accompagneranno in autunno e in inverno con il loro aroma esotico e il loro gusto frizzante. Ricchi di sostanze nutrienti sono i frullati e i centrifugati, nei quali alle arance si abbinano i limoni, le carote, lo zenzero e la mela verde. Un vero e proprio concentrato di energie!

È dunque necessario che nel vostro frigo non manchi mai questo prodotto buono, salutare e versatile. Qualche goccia di succo può addirittura essere utilizzata per realizzare un olio essenziale homemade, per i vostri bagni rilassanti o per arricchire la casa con una nuova fragranza. Vi sono vari tipi di arance, divise prevalentemente tra dolci e amare: ciascuno, in questo modo, può scegliere la varietà che preferisce.

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares