La camomilla: una pianta dalle numerose proprietà

Camomilla

La camomilla è conosciuta sin dall’antichità per la sua azione benefica nei confronti dell’organismo. Veniva utilizzata come erba officinale addirittura all’epoca degli Egizi: il suo fiore era uno dei simboli di Ra, il dio del sole e della luce.

Oggi questa pianta è adoperata per la preparazione di infusi, tisane e creme per pelli delicate. Le proprietà positive si estendono dalla sfera fisica a quella psicologica, e riguardano tanto la digestione quanto la salute dei muscoli, i malanni di stagione e la lotta allo stress.  

Vediamo quali sono i vantaggi della camomilla, sostenuti dal parere di vari esperti del settore. Questa specie del genere Matricaria cresce spontaneamente in diversi luoghi, soprattutto in campagna e nei prati delle pianure e delle colline, ed è facile da trovare nelle comuni erboristerie.

Un po’ di storia

Abbiamo già detto che la camomilla era nota anche agli Egizi: una curiosità interessante riguarda il sarcofago del sovrano Ramsete II, dove sono state rinvenute tracce del polline di questa pianta! Per i Greci fu un ottimo rimedio terapeutico, come testimoniano le opere di Dioscoride Pedanio, e lo stesso pensavano i Romani.

Fiori di camomilla
Fiori di camomilla

Nel corso del tempo si capì quanto la camomilla fosse utile per curare le infezioni e le patologie epidemiche. Attualmente è impiegata contro le malattie e le irritazioni della cute, nonché nell’ambito dell’aromaterapia. Gli usi di quest’erba sono tantissimi, e spaziano dal campo del wellness a quello della bellezza, dal ramo gastronomico fino a quello medico.

I benefici della camomilla

A questo punto vi starete chiedendo: ma perché la camomilla fa bene? Approfondiamo l’argomento per fare un po’ di chiarezza.

La pianta in oggetto, innanzitutto, è nemica dei disturbi gastrici e intestinali. Non a caso molti consigliano un decotto a base di camomilla come soluzione per il mal di stomaco, o per digerire un pasto particolarmente pesante. Sarà sufficiente mettere in infusione una bustina in una tazza d’acqua calda, non bollente per non rischiare di limitare l’effetto benefico.

Un'alleata del vostro benessere
Un’alleata del vostro benessere

Sono numerosi i dolori che vengono contrastati grazie alla camomilla. Ci riferiamo non solo a quelli articolari, ma anche a quelli mestruali e alle emicranie. In generale, questa specie è un antinfiammatorio naturale, vostra alleata contro le faringiti, le laringiti e il mal di denti. Gli esperti se ne servono per ricavare collutori, formulazioni per gargarismi e impacchi emollienti.

Come abbiamo accennato in precedenza, la camomilla è complice della luminosità dell’epidermide. Funge da lenitivo se soffrite di pelle fragile, che si arrossa e si screpola per un nonnulla, ed è persino in grado di idratare e purificare i tessuti cutanei. Imbevete un batuffolo di ovatta in un po’ di camomilla e passate il tutto sul viso un paio di volte al giorno: noterete buoni risultati sin da subito!

In commercio esistono creme per il volto ottenute proprio dall’essenza di Matricaria. Se non volete acquistarle, potete realizzare una maschera homemade combinando camomilla e aloe vera, oppure camomilla e burro di karité.

Proseguendo il discorso sulle proprietà di quest’erba, ricordiamo che essa interviene nella prevenzione del diabete se bevuta quotidianamente: contribuisce, infatti, a riequilibrare i livelli di glucosio nel sangue. In più, sembra che stimoli il sistema immunitario e rafforzi l’organismo contro la tosse e il raffreddore.

La bevanda ideale per rilassarsi
La bevanda ideale per rilassarsi

Non dimentichiamo altre due importanti capacità, ovvero quella di calmare gli spasmi e i crampi muscolari e di favorire un sonno regolare. Un bel bicchiere di camomilla, sorseggiato la sera prima di dormire, è un eccellente rimedio per l’insonnia!

Ciò dimostra che tale pianta ha un esito positivo anche sotto l’aspetto psicologico. Chi riposa bene affronta gli impegni giornalieri con più energia ed entusiasmo, e tende di meno al nervosismo e all’ansia. Nel complesso, la camomilla ha un effetto rilassante sia per la sua azione intrinseca, sia per il dolce profumo che infonde pace e serenità.

La camomilla in cucina: qualche ricetta

Oltre che per i decotti e i prodotti per la beauty routine, la camomilla è indicata anche nel settore culinario. Viene utilizzata per aromatizzare i gelati, le caramelle, le granite, le confetture e i liquori; in aggiunta, è usata per la preparazione di biscotti, torte e altri dolci.

Non solo: in alcuni ristoranti etnici potreste trovare piatti come il pesce o il risotto alla camomilla. Questo ingrediente è molto più versatile di quanto si pensi!

Conclusioni e curiosità

Non tutti sanno che il termine “camomilla” deriva dal greco khamaimelon, letteralmente “piccola mela”: l’odore ricorda proprio quello del famoso frutto, motivo per cui anche gli spagnoli ricorrono al vocabolo manzanilla che si traduce allo stesso modo.

Camomilla e beauty routine
Camomilla e beauty routine

Non è difficile conservare i fiori, che dopo la raccolta vanno essiccati in un luogo asciutto e riposti poi per un anno in un contenitore di vetro. Alcuni confondono questa pianta con altre simili, ma per essere certi sul riconoscimento analizzate i petali e le foglie: i primi sono rivolti verso il basso, le seconde sono incise.

Inserite la camomilla nella vostra quotidianità per beneficiare delle sue proprietà positive. Dopotutto, questa è una lezione che ci viene tramandata dai grandi studiosi del passato!    

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares