I broccoli: perché fanno bene?

Broccoli

I broccoli, di solito, non sono tra i cibi più amati dagli italiani: eppure possono essere utilizzati per realizzare numerosi piatti deliziosi, e sono anche ricchi di benefici per l’organismo!

Queste verdure costituiscono un’importante fonte di sali minerali e di vitamine, e hanno capacità antiossidanti, antitumorali e depurative. Potete consumarle sia sotto forma di insalata, sia con la pasta, con il riso, come contorno per la carne e così via. I broccoli sono molto versatili in cucina, e la loro azione positiva è nota sin dall’antichità.

Dovete sapere che il nome di questo ortaggio deriva dal latino broccum, traducibile come “germoglio”. Un’altra curiosità: i professionisti del settore gastronomico consigliano di non cuocere troppo i broccoli, per non distruggere alcune sostanze utili per la salute del nostro corpo. La cottura ideale è media, al vapore, grazie alla quale le cime assumono una gradevole consistenza morbida.

Tutte le proprietà dei broccoli

Come già abbiamo detto, secondo recenti studi scientifici il broccolo è un ottimo antitumorale. La verdura in oggetto è considerata una valida alleata contro il cancro, in particolare alla mammella, alla prostata, ai polmoni, al pancreas e al colon.

I broccoli
I broccoli

Come è possibile ciò? I broccoli contengono i cosiddetti isotiocianati, nemici dello stress ossidativo e dello sviluppo delle cellule tumorali. Alcune componenti, come il sulforafano, proteggono il sistema immunitario e hanno anche un certo carattere antinfiammatorio. Sono, dunque, complici preziosi del nostro benessere.

In aggiunta, i broccoli sono in grado di rallentare la comparsa dei segni del tempo, come le rughe e le macchie cutanee. Sono antiossidanti, e ostacolano la formazione dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento. In pratica, chi mangia tanti broccoli contribuisce a mantenere la propria pelle giovane e sana!

Tali ortaggi sono disintossicanti: ci aiutano a combattere la ritenzione idrica e ad eliminare le scorie. Di conseguenza fanno molto bene al fegato, che è l’organo che risente maggiormente dell’accumulo di tossine. In più, il broccolo possiede un elevato potere saziante ed è un’eccellente soluzione nell’ambito delle diete dimagranti.

Questa straordinaria verdura riduce il rischio di infarti e di ictus, poiché limita gli eccessi di omocisteina. Quest’ultima molecola, se sovrabbondante, potrebbe mettere in pericolo il sistema cardiaco e quello vascolare. Non dimentichiamo, poi, che i broccoli sono nostri amici nella lotta al colesterolo alto, e sono fondamentali per la prevenzione del diabete.

Una ciotola di broccoli
Una ciotola di broccoli

I vantaggi di questo cibo non finiscono qui, in quanto il broccolo interviene a favore della digestione, dell’elasticità del derma, della struttura ossea e di una buona vista. A tal proposito sono fondamentali carotenoidi come la luteina e la zeaxantina, che servono persino in caso di cataratta.

Broccoli e nutrizione

Da quanto abbiamo detto finora avrete capito che i broccoli sono a dir poco benèfici per il nostro organismo. Ma quali sono le sostanze principali che ci vengono fornite da questa verdura?

L’ortaggio in questione, innanzitutto, rappresenta un eccezionale carico di vitamine. Ci riferiamo specialmente alla C, o acido ascorbico, indispensabile per il sistema immunitario, e alla K, raccomandata contro l’osteoporosi. I broccoli includono anche le vitamine del gruppo B, nello specifico la B9 (essenziale durante la gravidanza e l’allattamento).

In più, tale alimento è ricco di minerali: soprattutto potassio, calcio e fosforo. Il primo è importantissimo per il cuore e per la pressione arteriosa, il secondo per ossa e muscoli, il terzo in generale per le nostre cellule.

Riso con broccoli
Riso con broccoli

Come già evidenziato, il broccolo contiene carotenoidi e sulforafano. Non mancano le fibre, necessarie per il corretto transito intestinale e per tenere sotto controllo il livello degli zuccheri nel sangue.

Le calorie dei broccoli

I broccoli sono altamente consigliati a chi desidera perdere qualche kg. Infatti in 100 g le calorie sono soltanto 34; l’indice glicemico è basso, mentre la quantità di proteine è elevata.

In totale, 100 g di broccoli corrispondono a circa 89 g di acqua, 3 di proteine, 6 di carboidrati. I grassi sono praticamente assenti: solo 0,35 g. Queste verdure sono suggerite da tutti i nutrizionisti, e dovrebbero essere stabilmente inserite nella dieta di ognuno.

Come adoperare i broccoli in cucina

Con i broccoli potete preparare tantissime pietanze squisite e genuine. Pensiamo, per esempio, al tipico risotto: un piatto buono e salutare, da condire semplicemente con un filo di olio evo e un pizzico di sale.

Salmone e contorno di broccoli
Salmone e contorno di broccoli

Molto apprezzati sono i rustici con broccoli e olive, nonché le pizze fatte in casa farcite con questo ingrediente. Davvero particolari e delicate sono le frittate con broccoli, un’ottima opzione sia per il pranzo sia per la cena.

Questo cibo è un contorno perfetto per la carne e per il pesce, dei quali accentua il sapore senza mascherarlo. Usatelo, inoltre, per i frullati e i centrifugati: bibite detox ideali per la linea! Infine, molti impiegano i broccoli per un pesto homemade, valorizzato dagli aromi della rucola e dei pinoli.

Se non vi piace l’odore dei broccoli, non dovete fare altro che spremere mezzo limone nell’acqua di cottura. Con tale stratagemma, anche i bambini saranno più propensi a mangiare questo ortaggio!   

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares