Consigli per un sorriso eccezionale e un’igiene orale completa

L’igiene orale è fondamentale, non solo per avere un sorriso sano e smagliante, ma anche per garantire il benessere di tutto il corpo. Infatti, numerosi studi hanno evidenziato l’esistenza di una forte correlazione tra i problemi che possono affliggere la bocca e le patologie legate al cervello ed al cuore.

Del resto, il cavo orale è la principale porta d’accesso all’organismo. Per questa ragione è importante prendersene cura al meglio, in modo da impedire ai batteri, agli agenti patogeni, nonché alle infiammazioni che colpiscono le mucose della bocca, di diffondersi per tutto il corpo, determinando la comparsa di malattie gravi.

Infatti, disturbi come la carie dentale e la parodontite possono compromettere, se trascurate, non poco la salute di chi le ha contratte. Tuttavia, con un’adeguata igiene orale è possibile prevenire eventuali situazioni spiacevoli. Ma come è possibile attuarla al meglio? É più facile di quello che sembra, poiché basta seguire alcuni semplici consigli.

1. Lavare i denti ad ogni pasto

Gli esperti suggeriscono di lavare i denti dopo ogni pasto e per almeno due minuti. Inoltre, è bene attendere almeno 20 minuti dopo aver mangiato per lo spazzolamento, in modo da non compromettere lo smalto dei denti. Durante l’attesa, però, è possibile sciacquare la bocca con un po’ di acqua.

2. Scegliere lo spazzolino da denti più adeguato

La maggior parte delle persone si lava i denti con lo spazzolino manuale, le cui setole possono avere consistenze differenti. Coloro che hanno le gengive particolarmente sensibili devono puntare a soluzioni morbide, in modo da evitare l’insorgere di irritazioni e recessioni. Tuttavia, non tutti sanno utilizzare al meglio questo strumento.

Il rischio, in questo caso, è quello di effettuare una pulizia inadeguata del cavo orale che può portare, a lungo andare, all’accumulo della placca e, di conseguenza, alla comparsa della carie. Per evitare questo tipo di problema è possibile munirsi di uno spazzolino elettrico. Anche in questo caso le possibilità sono tante, ma solo poche sono veramente valide.

Tra le varie aziende produttrici, particolarmente rinomata per questo genere di prodotti è Philips, poiché non si accontenta dei risultati raggiunti, ma punta sempre all’innovazione, in modo da soddisfare il più possibile le esigenze dei consumatori, che tendono a cambiare con il tempo. L’ultima scoperta? Gli spazzolini elettrici sonici, che assicurano una pulizia più profonda, per gengive più sane e denti più bianchi.

3. Utilizzare gli altri strumenti pensati per l’igiene orale domestica

Lo spazzolino da denti è lo strumento più importante per garantire una buona igiene orale domiciliare. Tuttavia, da solo non è in grado di assicurare una pulizia adeguata e completa. Di fatto, è necessario anche utilizzare un dentifricio al fluoro, una sostanza che permette di rafforzare lo smalto dei denti. A ciò si aggiunge anche l’importanza di passare il filo interdentale o di avvalersi di un idropulsore, così da rimuovere i residui di cibo che si accumulano in corrispondenza degli spazi interdentali.

Infine, per un’igiene orale completa non può mancare il collutorio, poiché consente di donare una piacevole sensazione di freschezza alla bocca, ma anche di pulire più a fondo le gengive e la lingua. Per evitare problemi ed alterazioni a livello delle mucose orali, è consigliabile non utilizzare prodotti a base di alcol, che tendono ad essere troppo aggressivi.

4. Sottoporsi regolarmente all’igiene orale professionale

L’igiene orale dentale domestica, se effettuata in maniera adeguata, è fondamentale per preservare al meglio la salute del cavo orale e per garantire un sorriso smagliante. Per rimuovere la placca più persistente e le antiestetiche macchie dentali, però, è importante effettuare una o due volte all’anno, a seconda delle necessità, la pulizia dentale professionale.

Tuttavia, dal dentista è possibile anche sottoporsi anche ad un altro interessante trattamento: lo sbiancamento dentale. In che cosa consiste? Nella rimozione della patina giallastra che si forma in corrispondenza dei denti, anche se questi vengono mantenuti al meglio. Si tratta di un trattamento abbastanza costoso, ma che può portare ad ottenere ottimi risultati, ovvero denti particolarmente bianchi.

Post in collaborazione con Philips

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares