Depilare le gambe e il resto del corpo: i metodi più efficaci

La depilazione è una pratica che ormai coinvolge uomini e donne in egual misura: gli strumenti a cui si può ricorrere per rimuovere i peli dal proprio corpo sono molteplici, e ognuno di essi presenta pro e contro che meritano di essere presi in considerazione. La soluzione più tradizionale è rappresentata, ovviamente, dal rasoio: a differenza di quel che un luogo comune suggerisce, non è vero che i peli che vengono tagliati con il rasoio tendono a ricrescere più duri, dal momento che la lama rimuove unicamente la parte del pelo – il cosiddetto fusto – che emerge sulla pelle. Quel che è certo è che con il rasoio non si ha la possibilità di agire sulla radice, il che vuol dire che i peli che rinasceranno avranno sempre la stessa consistenza.

Come e perché usare il rasoio a mano

Il rasoio a mano non causa alcun tipo di dolore, ovviamente a patto che non ci si tagli: si tratta di uno strumento che garantisce una depilazione rapida e al tempo stesso semplice, ma è bene tener presente che a volte la pelle potrebbe essere irritata dal passaggio delle lamette. Un altro inconveniente da non sottovalutare riguarda la ricrescita, che è molto veloce. Per rimediare al primo difetto, comunque, è sufficiente applicare una schiuma apposita sulla pelle, in modo da prevenire eventuali arrossamenti; in alternativa, è utile anche depilarsi sotto la doccia, in quanto l’acqua calda contribuisce ad agevolare lo scorrimento del rasoio e, in più, facilita l’apertura dei pori. Per gli stessi motivi, è consigliabile anticipare il passaggio del rasoio con un leggero scrub, da eseguire qualche ora prima della depilazione, allo scopo di rimuovere le cellule morte.

Il rasoio a mano e quello elettrico

Con il rasoio a mano c’è il rischio di ritrovarsi alle prese con graffi o taglietti, che pur non essendo dolorosi avrebbero comunque un effetto antiestetico; inoltre, un ulteriore effetto collaterale è rappresentato dalla secchezza cutanea. Per evitare che ciò accada ci si può affidare a un rasoio elettrico, che è ideale anche per gli interventi last minute. Cliccando su remington ipl6250 i light essential prezzo si possono scoprire i prezzi più bassi e convenienti di un modello pratico e maneggevole.

Depilarsi con la crema

Una tecnica di depilazione veloce è anche quella che viene garantita dalla crema, che costa poco ed è indolore: non bisogna far altro che spalmarla nei punti interessati, attendere alcuni minuti e poi rimuoverla. Rispetto al rasoio, gli effetti della crema durano più a lungo, tenendo presente che anche in questo caso la radice del pelo resta intatta: tuttavia si giunge un po’ più in profondità rispetto a quel che avviene con la lametta. Una volta tolta la crema, che rompe i legali chimici della cheratina grazie all’acido tioglicolico, è necessario risciacquare la pelle, possibilmente applicando un detergente a pH acido.

La ceretta a caldo

La ceretta a caldo si basa su una resina fusa per mezzo della quale i peli – di qualunque lunghezza essi siano – rimangono imprigionati per poi essere strappati alla radice: ciò è possibile perché il calore della cera fa aprire i pori. Di conseguenza, il pelo viene asportato fino al bulbo, nella sua interezza. Come tutti sanno, però, la ceretta presenta delle controindicazioni di non poco conto, perché è dolorosa. Qual è, allora, il motivo per cui vi si ricorre? Prima di tutto, per il suo effetto duraturo, fino a quattro settimane.

La ceretta a freddo

Con la ceretta a freddo gli strappi potrebbero dover essere ripetuti più volte, visto che non c’è il calore ad agevolare la fuoriuscita del pelo. Questa soluzione è raccomandata per chi deve fare i conti con una peluria molto spessa e folta, anche perché ha l’effetto di rendere i peli più fragili. 

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares