La dermopigmentazione per eliminare macchie e cicatrici

trattamento per rimuovere una cicatrice

La dermopigmentazione è una tecnica estetica che consente di effettuare interventi di correzione sulla pelle per migliorarne l’aspetto.
Ringraziamo la Dott.ssa Eleonora De Giacometti di Dermopigmentazioneroma.com, centro romano di trucco permanente e dermopigmentazione (sopracciglia, occhi, labbra e tricopigmentazione) che ci ha aiutato a stendere questo contenuto.

La tecnica è indicata per togliere macchie e cicatrici che risultano oltre che fastidiose anche particolarmente antiestetiche.

Il trattamento consiste nell’inserimento cutaneo di un pigmento dello stesso colore della cute, al fine di camuffare la macchia o la cicatrice e far apparire la pelle integra e uniforme.

La dermopigmentazione fa parte della branca del trucco permanente, una tecnica particolare di tatuaggio che non utilizza pigmenti permanenti ma riassorbibili dal corpo in modo fisiologico, utilizzati appunto pigmenti per nascondere le discromie ricreando il colore della pelle circostante.

Sono tanti i casi in cui la tecnica si rivela una soluzione efficace e garantisce risultati davvero eccezionali, permettendo alle persone di riacquistare fiducia in se stessi e di vedersi con altri occhi.

Adatta anche per macchie e cicatrici molto estese

La tecnica della dermopigmentazione, come già detto, viene utilizzata per eliminare macchie o cicatrici che risultano fastidiose e antiestetiche.

Di quali macchie o cicatrici si parla? Ad esempio, dopo interventi come la mastoplastica, la mastectomia, labbro leporino oppure interventi di lifting possono rimanere delle cicatrici abbastanza visibili che non sono ben tollerate dal paziente perché hanno uno sgradevole effetto estetico. La stessa tecnica viene impiegata anche per coprire macchie cutanee come la vitiligine, oppure anche per coprire tatuaggi.

La dermopigmentazione è adatta anche per cicatrici molto estese o macchie della pelle che possono ostacolare la sessualità, come ad esempio le cicatrici su areole oppure in caso di vitiligine sui genitali.

Un efficace aiuto psicologico

La tecnica rappresenta un notevole aiuto psicologico per chi ha dovuto affrontare una malattia oppure si è sottoposto a terapie aggressive, la cui conseguenza è stata la perdita di pigmentazione della pelle, o magari ha avuto come esito delle cicatrici o ancora una parziale o totale perdita di peli. Ridare un aspetto naturale alla pelle, in particolare nelle zone visibili del corpo, ma anche in quelle intime che mettono a disagio con il partner è importante per la psiche della persona che torna ad essere fiduciosa e a riprendere una vita normale.

Proprio il trattamento dell’areola mammaria trattata con la dermopigmentazione è uno dei più frequenti e non è un caso che la tecnica sia molto richiesta in ambito oncologico. Lo scopo dei professionisti della dermopigmentazione è quello di ridare al paziente un aspetto più armonioso e mimetizzare le imperfezioni.

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares