Dieta Dukan: programma settimanale con menù completo

Dieta Dukan

Avrete certamente sentito parlare della cosiddetta Dieta Dukan, ovvero il regime alimentare ipocalorico basato su quattro fasi tutte pensate per perdere i chilogrammi in eccesso in maniera sana, graduale, e soprattutto permanente. Questa dieta viene anche seguita dalle star e permette di arrivare a perdere addirittura fino a 10 chilogrammi in soli sette giorni. A differenza della dieta Dukan che va seguita per mesi, questa, in una sola settimana di sacrifici consente comunque il raggiungimento di buoni risultati. Non si tratta dunque di una semplice dieta, bensì di una vera e propria educazione alimentare che vi porterà a modificare in modo permanente il vostro metabolismo. Andiamo a dare un’occhiata al menù settimanale per riuscire a perdere peso con la dieta Dukan.

Menù settimanale e alimenti consentiti dalla Dieta Dukan

Chi sceglie di intraprendere il regime alimentare ipocalorico della dieta Dukan deve prima di ogni cosa pensare di iniziare un vero e proprio iter che si differenzia da tutte le restanti diete sparse per il web. A differenza di queste infatti, non solo permette di perdere peso in maniera graduale, ma è in grado di far mantenere il peso forma a lungo grazie proprio al netto cambio che subirà il vostro metabolismo. La dieta Dukan viene per tale ragione suddivisa in quattro fasi: la fase di attacco, la fase di crociera, la fase di consolidamento e la fase di stabilizzazione. Ognuna della fasi comprende determinati alimenti consentiti ed altri vietati.

Fase di attacco- La fase di attacco deve essere seguita per un minimo di tre giorni e sono assolutamente vietati i carboidrati e i grassi; unici alimenti ammessi sono quelli contenenti un’elevata percentuale di proteine. Ecco il menù da poter seguire:

Lunedì: un caffè amaro a colazione, due uova bollite e una scatoletta di tonno al naturale a pranzo, con 100 grammi di prosciutto magro a cena.

Martedì: un caffè amaro, 200 gr di fiocchi di latte a pranzo e 100 gr di petto di pollo grigliato a cena.

Mercoledì: un caffè a colazione, uno yogurt magro con quattro gallette di riso a pranzo e 100 grammi di salmone grigliato per cena.

Fase di crociera- Una volta persi i primi chili eliminati mediante liquidi e tossine, si passa alla seconda fase da dover seguire per un giorno e alla quale potrete aggiungere le verdure.

Giovedì: un caffè a colazione, 100 gr di filetto di manzo da cuocere a forno o grigliato accompagnato ad un’insalata di pomodori condita con poco olio e due uova sode a cena con contorno di spinaci.

Fase di consolidamento- A questo punto della dieta dovreste già aver perso almeno tre chilogrammi, ma considerate che la fase di crociera può essere estesa se desiderate perdere un peso maggiore, l’importante è mangiare una quantità di verdure che non superi i 180 grammi a pasto o una quantità di carne o pesce che non sia oltre i 100 grammi. Una volta terminata potrete proseguire con il cosiddetto mantenimento del peso, ovvero la fase che ammette l’aggiunta di altri alimenti, come ad esempio: legumi e latticini magri.

Venerdì: un caffè a colazione, 1oo grammi di fagioli bolliti e un’insalatona di verdure miste a cena condita con poco olio.

Fase di stabilizzazione- Gli ultimi due giorni della settimana sono quelli dedicati al mantenimento del peso forma, ma finalmente si potranno aggiungere agli alimenti consentiti anche il riso e la pasta, sempre in quantità moderate.

Sabato: caffè amaro a colazione, 80 grammi di riso col pomodoro a pranzo e 160 grammi di patate lesse con poco olio a cena.

Domenica: un caffè amaro a colazione, 90 grammi di pasta condita con verdure a pranzo e uno yogurt magro a cena.

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares