Dolore al braccio: tipologie e possibili cause

Spesso ci troviamo a dover fronteggiare una serie di problematiche, come il dolore al braccio, che possono avere diversa natura. Sono diversi infatti i fattori che provocano dolori al braccio, alla spalla, al gomito, al polso o alla mano ed è per questo motivo che è importante capirne le cause per intervenire in maniera tempestiva. Nei casi più gravi, infatti, il dolore ad uno degli arti superiori può essere legato a patologie gravi che interessano il sistema cardio circolatorio.

Le possibili cause

Le cause più comuni del dolore al braccio, alla spalla, al gomito, al polso o alla mano sono di natura muscolare. A causa di determinati sforzi fisici, soprattutto in caso di attività sportiva prolungata, possiamo andare in contro a problemi legati a stiramenti, strappi muscolari e contratture che possono interessare i numerosi muscoli che muovono gli arti superiori.

Ovviamente la contrattura in questo caso è una lesione piuttosto leggera che consiste nell’aumento del tono della fibra muscolare. Lo stiramento e lo strappo, invece, hanno una natura più grave e possono comportare una lacerazione più o meno grave delle fibre del muscolo. In questo caso il dolore è intenso, soprattutto nel movimento, che risulta limitato.

La spalla

In alcuni sport, come ad esempio il tennis, la spalla può essere particolarmente sollecitata. Questa parte del corpo è composta di due articolazioni tenute assieme da un sistema di muscoli, tendini e legamenti. La spalla però può essere soggetta a diverse problematiche come la tendinite che riguarda l’infiammazione dei tessuti molli dell’articolazione. In questo caso si è in presenza di un dolore intenso che peggiora con l’attività fisica. In caso di tendinite è molto importante intervenire tempestivamente attraverso il riposo dell’articolazione e l’assunzione di farmaci e terapie mirate.

Diverso è il discorso della lussazione della spalla che avviene quando la testa dell’omero fuoriesce dalla scapola, perdendo i normali rapporti articolari. Si tratta di una problematica particolarmente frequente negli sportivi ed il dolore è intenso e immediato e si riscontra l’impossibilità di muovere l’arto, che rimane inerte.

Il gomito

Altra parte fondamentale del corpo è il gomito. Questa parte è molto delicata ed a causa dell’elevato utilizzo è possibile il verificarsi di determinate problematiche. La tendinite, ad esempio, è senz’altro una delle cause più frequenti del dolore al gomito; è una infiammazione dei tendini che connettono i muscoli dell’avambraccio all’epicondilo laterale. Conosciuta anche come gomito del tennista, si tratta di un’infiammazione che colpisce anche i lavoratori che compiono movimenti ripetitivi con mano e polso. Anche in questo caso è fondamentale intervenire con il riposo assoluto e con una terapia medica mirata che sia capace di ridurre il problema e di prevenirlo.

Per quanto riguarda la mano, infine, le problematiche possono essere legate all’artrosi che è una patologia degenerativa che può portare alla completa erosione della struttura articolare.

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares