I benefici e le proprietà del farro

farro

Il farro è un cereale che viene coltivato dall’uomo sin dalle epoche più antiche. In effetti, è uno degli elementi che sancirono la nascita dell’agricoltura: pensate che è ritenuto un autentico emblema della Mezzaluna Fertile, l’area mesopotamica così chiamata per il suo suolo rigoglioso.

Questo alimento si diffuse in maniera molto rapida dal Caucaso in tutta l’Europa e nelle regioni del Nord Africa. Era alla base della dieta delle popolazioni romane, e da secoli e secoli è utilizzato per la preparazione di numerosi piatti. Oggi sono molto apprezzate le insalate con il farro, nonché le zuppe come vero e proprio comfort food.

Il farro, nelle pietanze, è associato prevalentemente ai legumi e alle verdure. Prima di proporvi qualche ricetta, comunque, vogliamo parlarvi di tutti i vantaggi che questo cibo comporta: quali sono i benefici e le proprietà del farro? Quali i valori nutrizionali?

Perché il farro fa bene

Il cereale in oggetto, in linea di massima, è suggerito da tutti gli esperti del settore per la sua azione positiva nei confronti dell’organismo. La condizione, ovviamente, è che non soffriate di celiachia, poiché il farro contiene glutine.

Insalata di farro
Insalata di farro

Innanzitutto, ci riferiamo a un prezioso alleato nel corso delle diete dimagranti. Infatti il farro ha un elevato potere saziante, e ci aiuta ad arrivare meno affamati al pasto successivo. Tra l’altro ha un apporto calorico molto più basso rispetto a quello di altri cereali.

Inoltre è antiossidante: è in grado, cioè, di rallentare il deterioramento dei tessuti e la comparsa dei segni dell’invecchiamento. Non è un caso che coloro che consumano spesso il farro sfoggino una pelle più liscia, giovane e luminosa.

Questo cereale è nostro complice contro la stitichezza e, in generale, le alterazioni delle funzioni dell’intestino. È ricco di fibre, e stimola dunque la normale motilità intestinale. Favorisce l’eliminazione delle scorie e delle tossine, nonché la prevenzione dell’obesità.

Il farro fa bene al cuore, dato che interviene nella riduzione dei livelli di colesterolo cattivo. Studi scientifici dimostrano la sua capacità di limitare il pericolo di malattie cardiovascolari. È amico anche del sistema nervoso e di quello muscolare, oltre che dello stomaco (del resto è raccomandato a chi è soggetto a gastrite).

Il farro
Il farro

L’alimento in questione combatte le emicranie, essendo fonte di vitamina B2. È a basso indice glicemico, e pertanto è indicato per i diabetici. Infine, è strettamente connesso a una regolare attività ormonale: è pieno di estrogeni, proprio come la soia, ed è del tutto adeguato a periodi come la menopausa.

Farro e valori nutrizionali

Dopo aver analizzato i benefici e le proprietà del farro, vediamo quali sono i suoi valori nutrizionali. Prendiamo in considerazione una quantità standard di 100 grammi.

Per questa dose, le kcal sono circa 330: come già detto, inferiori a quelle di altri cereali. Le proteine corrispondono più o meno a 15 grammi, i lipidi a soli 2,5 grammi, i carboidrati a 67 grammi.

Il farro dona energia al nostro corpo, e ci consente di affrontare al meglio gli impegni quotidiani e anche gli esercizi sportivi. Ci fornisce fibre, vitamine come la A, la C e quelle del gruppo B, sali minerali fondamentali come il ferro, il fosforo, il magnesio e il potassio.

Le vivande a base di farro sono nutrienti, saporite, personalizzabili con vari ingredienti. A questo punto, diamo uno sguardo ad alcune ricette che prevedono questo cereale!

Ricette con il farro

Partiamo dal presupposto che diversi piatti con il farro sono veloci da realizzare, e sono quindi ideali anche se non si ha molto tempo da dedicare alla cucina.

Una deliziosa zuppa di farro
Una deliziosa zuppa di farro

Per cominciare, questa componente è perfetta per le insalate. Potete valorizzare la pietanza con tutte le aggiunte che desiderate: altri cereali, come l’orzo e il mais, oppure olive, pomodorini, zucchine, melanzane, cavoletti di Bruxelles, sedano, cetrioli, e chi più ne ha più ne metta.

Assolutamente deliziose, poi, sono le zuppe con il farro: per esempio quella con funghi porcini, o con legumi come i ceci e i fagioli borlotti. Un must per l’inverno, di grande bontà anche nelle altre stagioni!

Ricordate che questo ingrediente è abbinabile con successo al pollo e al tacchino, alle uova e ai formaggi magri e cremosi. Può essere addirittura usato per i dolci sotto forma di farina: sono squisiti i ciambelloni al farro farciti con confettura, i muffin, i cupcakes e i biscotti.

Un vero e proprio comfort food
Un vero e proprio comfort food

Da questa rapida rassegna capirete quanto il farro sia versatile, eccellente tanto per le minestre calde quanto per i cibi freddi. Una curiosità: in commercio ne esistono più tipologie, da quello perlato al semi-perlato, dall’integrale al decorticato. Quest’ultimo è la variante che conserva la pellicola esterna, e prima della cottura andrebbe lasciato in ammollo per almeno 8-9 ore.

Terminiamo così il discorso che riguarda i benefici e le proprietà del farro. E voi, avete mai assaggiato questo cereale? Vi consigliamo vivamente di inserirlo nella vostra dieta come fonte di benessere!

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares