I fiori di Bach: proprietà e benefici

Fiori di Bach

Nell’ambito dell’aromaterapia e della floriterapia si sente parlare sempre più spesso dei fiori di Bach. Con questa espressione ci riferiamo a delle infusioni lasciate nell’alcool, utilizzate per favorire l’armonia interiore con il loro profumo.

Una piccola precisazione: la floriterapia è diversa dalla fitoterapia, semplicemente perché non si usano le sostanze terapeutiche contenute nelle piante ma si sfrutta l’energia positiva dei fiori. I rimedi floreali, ovviamente, non curano una determinata malattia, ma possono davvero aiutare l’equilibrio della psiche in situazioni problematiche e difficili da affrontare.

Fiori per la paura, fiori per l’incertezza, fiori per la disperazione, per la solitudine, per l’ansia: ne esistono di tutti i tipi, da scegliere a seconda delle circostanze. Stando al parere di alcuni esperti, tali elementi sono utili anche per affievolire disturbi come la gastrite di carattere psicosomatico. Vi sono fiori di Bach che contribuiscono a ridurre il desiderio di cibo e sono quindi molto apprezzati nelle diete, e altri che per la loro capacità calmante smorzano il panico e lo stress.

Fiori di Bach per l'armonia interiore
Fiori di Bach per l’armonia interiore

Una vera e propria soluzione universale, ideale per ripristinare la giusta connessione tra mente e corpo! Se, invece, soffrite di patologie organiche o psicologiche croniche, è meglio intraprendere un’altra strada dopo aver chiesto consiglio a un professionista.

La preparazione secondo il metodo del Dott. Bach

Il medico inglese Edward Bach è colui al quale dobbiamo queste essenze, ed è anche uno dei maggiori pilastri di tutti i tempi nel campo della floriterapia.

In base a ciò che ci tramanda il Dott. Bach, i fiori vanno collocati su un vassoio di vetro subito dopo la raccolta, bagnati con un po’ d’acqua e lasciati al sole per qualche ora. Questa è la cosiddetta fase della macerazione: alla fine, gli esemplari vengono separati dall’acqua e “intinti” invece nell’alcool.

Bach si serviva del brandy, ma oggi è impiegata di frequente la grappa. Ad ogni modo, da questo procedimento si ricava un infuso detto Madre, di cui poche gocce devono essere miscelate con circa 30 ml di acqua pura.

I fiori di Bach così ottenuti si acquistano in erboristeria, singolarmente per tipologia. All’occorrenza, però, potete procurarvi anche il Rescue Remedy: una mescolanza di 5 estratti, ovvero Clemantis, Impatiens, Star of Betlehem, Cherry Plum e Rock Rose. Questo amalgama è molto popolare tra chi vuole attenuare gli stati di agitazione, i tremori e l’irrequietezza dovuta a ostacoli improvvisi.

Fiori di Bach: qualche esempio

A parte quelli che abbiamo appena citato per il Rescue Remedy, vogliamo menzionare qualche altro fiore di Bach per avere una panoramica più completa sulle proprietà e sui benefici.

Un infuso per il nostro equilibrio psicofisico
Un infuso per il nostro equilibrio psicofisico

Tra i fiori suggeriti a chi segue una dieta dimagrante vi è il Mustard, raccomandato contro la depressione che spinge a mangiare per colmare una sensazione di vuoto. In questo gruppo ricordiamo anche il Mimulus, indicato per chi deve combattere con altre persone che osteggiano il dimagrimento, e il Centaury, che vi supporta in generale se avete bisogno di resistere ai cibi.    

Vi sono, poi, fiori di Bach nemici dell’ansia: molti sono inclusi nel Rescue Remedy, ma a parte c’è l’Oak, che tranquillizza coloro che si innervosiscono perché non sempre riescono ad accontentare gli altri. Il suddetto Cherry Plum è efficace in caso di ipersensibilità ed eccessiva emotività, mentre il Rock Rose è perfetto per scongiurare tachicardia e attacchi di panico.

Fiori di Bach
Fiori di Bach

Ogni fiore ha il suo scopo: lo dimostra anche un’ulteriore sottocategoria, composta dalle infusioni destinate ai bambini. Il Water Violet è per i giovanissimi solitari, il Vervain invece è per i bimbi troppo vivaci. Heather, Wine e Chicory sono adatti ai ragazzi costantemente in cerca di attenzioni.

Nel complesso, un bambino – proprio come un adulto – può attraversare un periodo di stress, per la scuola, le amicizie, una situazione familiare ecc. I fiori di Bach aiutano molto in tal senso, per facilitare l’equilibrio e la pace interiore.

Fiori di Bach in gravidanza

I fiori di Bach sono diffusi persino tra le donne in gravidanza, che non di rado necessitano di soluzioni naturali per contrastare le preoccupazioni e ritrovare la serenità.

Una boccetta di fiori di Bach
Una boccetta di fiori di Bach

Una fase del genere ha un carico emotivo enorme, ma l’aromaterapia può essere utile per gestire i cambiamenti e i timori per il futuro. Uno dei fiori consigliati in tali circostanze è Gentian, contro lo scoraggiamento; senza dimenticare l’Agrimony, nostro alleato contro la paura.

I fiori di Bach hanno effetti collaterali?

Assolutamente no, trattandosi di un rimedio al 100% naturale. Le persone molto sensibili, tuttavia, potrebbero incorrere in un aggravamento iniziale, lo step noto anche come consapevolizzazione, che è comunque fondamentale per intraprendere la strada verso la guarigione.

E per quanto riguarda il dosaggio? Di solito si assumono 8 gocce al giorno, 4 prima di pranzo e 4 prima di cena, direttamente sotto la lingua. L’alternativa è sciogliere l’infuso in una bottiglietta d’acqua, da sorseggiare in maniera diluita dalla mattina alla sera.    

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares