La gastrite: cos’è e quali sono i rimedi

Gastrite

La gastrite è una problematica sempre più diffusa negli ultimi anni. Si tratta di un’infiammazione della parete dello stomaco e della mucosa gastrica: ciò causa una serie di fastidiosi sintomi, come i crampi addominali, la difficoltà di digestione, una sensazione di bruciore e di acidità perenne.

Dovete sapere che la gastrite può essere sia cronica sia acuta. Nel primo caso provoca un graduale deterioramento delle ghiandole e, se non curata, peggiora nel tempo; nel secondo determina dolori intensi e improvvisi, più brevi ma comunque da non sottovalutare. In molte circostanze questa malattia ha origini nervose, ed è connessa a traumi, preoccupazioni, a un periodo particolarmente frenetico.

Quali sono gli altri fattori che portano alla gastrite? Oltre all’elemento psicologico citiamo quello alimentare: una dieta scorretta, ricca di grassi e zuccheri, svolge di certo un ruolo importante nell’insorgere di questo disturbo. A ciò si aggiungono il consumo abituale di bevande alcoliche, il reflusso biliare, l’infezione da Helicobacter Pylori e l’eccesso di FANS (Farmaci Anti-infiammatori Non Steroidei).

Mal di stomaco e gastrite
Mal di stomaco e gastrite

Per prevenire la gastrite vi sono cibi consigliati e cibi da evitare, rimedi naturali da adottare e accorgimenti da seguire. Per esempio gli esperti suggeriscono gli infusi a base di camomilla e di miele, che esercitano un’azione lenitiva nei confronti dello stomaco. Approfondiamo l’argomento e vediamo insieme come combattere questa patologia, così comune da un po’ di tempo a questa parte.

Dal riposo notturno alla gestione dell’ansia

Abbiamo detto che la gastrite dipende spesso dallo stress. Quest’ultimo, però, può essere contrastato con qualche semplice stratagemma: in questo modo favorirete il benessere non solo del vostro spirito, ma anche del vostro corpo.

È indispensabile che vi ritagliate, quotidianamente, almeno un paio d’ore per voi stessi. Studi scientifici dimostrano che chi trascorre l’intera giornata a lavorare senza pause ha più probabilità di andare incontro alle infiammazioni gastriche. Vostre amiche sono la meditazione, la mindfulness e discipline come lo yoga, che facilitano la distensione dei nervi e l’equilibrio interiore.

Lo yoga: un ottimo metodo per rilassarsi
Lo yoga: un ottimo metodo per rilassarsi

Un’altra raccomandazione: se soffrite di gastrite, cercate di dormire 7-8 ore a notte. Il buon riposo, infatti, è complice della normale attività dello stomaco e aiuta ad affrontare i doveri e gli impegni con maggiore energia. Lo sport è a sua volta un toccasana, poiché allontana i cattivi pensieri e gli stati d’animo negativi.

Tenete sempre presente che la salute dell’organismo è di natura tanto fisica quanto psicologica. La gastrite ne è la prova concreta: cercate di affrontare ogni problema con calma e razionalità, in modo da proteggervi da condizioni di questo tipo.

Gli alimenti utili contro la gastrite…

Passiamo a una questione correlata, ovvero i cibi alleati dello stomaco. Coloro che sono soggetti a gastrite dovrebbero consumare spesso verdure come le carote e i carciofi, nonché i fagiolini, il sedano e la lattuga. Vanno bene anche i frutti ricchi di flavonoidi, come i mirtilli e le mele.

I precetti della dieta mediterranea sono fondamentali nell’ambito della prevenzione. Preferite le carni bianche a quelle rosse, il pesce magro e i primi piatti con il giusto condimento. Bevete molta acqua, circa 2 litri al giorno, affinché il vostro corpo sia idratato con regolarità. Del resto, la ritenzione idrica procede a braccetto con il gonfiore addominale, il che non fa altro che peggiorare gli eventuali sintomi.

Potete alternare l’acqua alle tisane, specialmente a quelle di malva, liquirizia e – come già accennato – camomilla. Queste piante possiedono proprietà antinfiammatorie, purificanti e detossinanti, essenziali nella lotta alla gastrite.

Una tisana contro la gastrite
Una tisana contro la gastrite

… e quelli da evitare

Quali sono, invece, le pietanze sconsigliate in caso di infiammazioni allo stomaco?

Eliminate dalla vostra alimentazione i formaggi fermentati, la panna, le creme elaborate, i fritti e gli insaccati. Riducete in maniera drastica la carne rossa, che comunque non deve mai essere troppo cotta, e gli alcolici che sono nemici della mucosa gastrica. Lo stesso vale per le bibite gassate, piene di zuccheri, e per i dessert con molto burro.

Attenzione a un eccesso di caffè!
Attenzione a un eccesso di caffè!

Per il resto, è meglio limitare il caffè, il cioccolato e il latte intero. Fate attenzione anche ai pomodori, agli agrumi, all’aglio e alla cipolla, che se assunti in eccesso possono accentuare il problema. Il vostro stomaco ringrazierà per queste piccole accortezze!

Qualche altro suggerimento antigastrite

Temete il sopraggiungere della gastrite? Ecco una serie di buone abitudini da adottare:

· non fumate;

· masticate lentamente ogni boccone per non affaticare la digestione;

· prediligete soluzioni naturali come l’aloe vera e i fiori di Bach, che si trovano in qualunque erboristeria;

· di tanto in tanto, bevete un bicchiere di acqua con un cucchiaino di bicarbonato di sodio – dopo aver chiesto conferma al vostro medico di fiducia.

È importante coltivare il benessere dell’organismo, per non incorrere in malattie come la gastrite. Ad ogni modo, non trascurate una corretta igiene: infatti questa patologia può nascere anche da un’infezione. Se le condizioni dello stomaco peggiorano, però, non esitate a contattare un professionista!

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares