Grotta del sale: benefici e controindicazioni dell’haloterapia

Grotta del sale

Questo articolo è stato concepito per dare una panoramica generale di quella che comunemente viene chiamata la terapia della grotta del sale, meglio definita dalla medicina con il termine haloterapia. Un ringraziamento particolare va a Rachele, la responsabile della spa Antico Uliveto che ci ha fornito le informazioni necessarie per la stesura di questo articolo informativo sulla haloterapia.

Quando hai malanni come il raffreddore, tosse, piccoli problemi di respirazione o semplicemente hai bisogno di scaricare lo stress e trovare un po’ di tempo per rilassarti, uno dei consigli che più viene dato è quello di fare una passeggiata in riva la mare dove l’aria, carica di iodio a causa dell’attività del mare, è un toccasana per i problemi alle vie respiratorie.

L’ambiante inoltre ha una grande capacità rilassante ed è quindi perfetto per combattere lo stress. Purtroppo in molte città il mare non è proprio dietro l’angolo e quindi risulta complesso seguire questo semplice ma benefico consiglio. Tuttavia, esistono dei luoghi che ricreano le stesse condizioni di una passeggiata al mare: le grotte di sale. Queste stanze, presenti in moltissimi centri benesseri, sono caratterizzate da una copertura di sale secco su tutte le superfici comprese anche pavimento e soffitto.

L’aria all’interno è satura di cloruro di iodio, cioè il classico sale, anche se non viene usato quello presente in tutte le cucine ma uno più ricercato, spesso quello dell’Himalaya che si dice abbia proprietà e nutrienti maggiori. Oltre a ciò la temperatura all’interno staziona sui venti gradi centigradi, con un’umidità molto bassa in modo da ricreare un clima secco. Poiché deve essere un ambiente rilassante, all’interno delle grotte del sale è richiesto il massimo silenzio ed è vietato usare telefoni o altri dispositivi tecnologici. Con questi pochi accorgimenti è quindi possibile vivere un’esperienza benefica sia per il corpo che per la mente.

Benefici della grotta di sale

Tra i primi benefici della grotta del sale c’è, come già accennato prima, la capacità di aiutare a combattere il raffreddore, la tosse, l’asma o altre piccole infiammazione delle vie respiratorie. L’aria della grotta del sale, carica di iodio infatti favorisce la produzione di muco e quindi l’espulsione e aiuta a diminuire le infiammazioni dei tratti respiratori. Oltre a ciò, grazie al sale nebulizzato nell’aria, l’ambiente delle grotte del sale è particolarmente ostile alla presenza dei batteri favorendo quindi anche la guarigione dalle infezioni alle vie respiratorie.

Un altro effetto benefico della grotta del sale riguarda la pelle. L’aria carica di particelle saline infatti aiuta a combattere alcune patologie della pelle come psoriasi, eczema o infiammazioni. Lo iodio presente infatti, grazie alla nebulizzazione del sale nell’aria, a contatto con la pelle, disinfetta quest’ultima sfiammando e purificando il derma. Anche dal punto di vista estetico la grotta del sale ha i suoi vantaggi e benefici. Le capacità drenanti del sale infatti, a contatto con la pelle, permettono di combattere uno degli inestetismi della pelle più odiati dal genere femminile, la cellulite.

Infatti, l’aria salina, riduce il grasso sottocutaneo e riesce a far emergere velocemente ed eliminare tossine e lipidi in eccesso dalla pelle. Ultimo ma non meno importante beneficio della stanza del sale è certo quello che ha sulla mente. L’esperienza nelle stanze del sale infatti sono concepite in modo che chi vi entri si possa prendere una pausa dalla vita stressante di tutti i giorni. L’aria ad alta concentrazione salina poi aiuta a distendere i nervi e a rilassare i muscoli. Anche i colori tenui all’interno sono concepiti in modo da far abbassare la tensione degli ospiti. Insomma, la grotta del sale permette di vivere l’esperienza di una rilassante passeggiata a mare a tutto tondo rimanendo però al chiuso.

Controindicazioni della grotta del sale

La grotta del sale, come del resto una passeggiata a mare, non ha grandi controindicazioni. Poiché l’aria della grotta del sale è ad alto contenuto di iodio, le persone che certo non si devono avvicinare a questa stanza sono quelle allergiche a questo elemento. Oltre a ciò, poiché il sale è controindicato in casi di ipertensione e lo iodio nei casi di ipertiroidismo, prima di poter accedere ai suoi numerosi effetti benefici sarebbe il caso di consultare un medico e fare delle analisi. Un’altra indicazione da tenere presente è il fatto che, poiché l’aria ad alta salinità agisce su infiammazioni cutanee e patologie del derma, sarebbe consigliato evitare di usare l’haloterapia quando si è nella fase acuta della malattia o infiammazione onde evitare il peggioramento e l’arrossamento delle zone più sensibili del derma.

Stanza del sale o aerosol

Poiché come ti ho già detto la grotta del sale ha grandi benefici sulle più comuni patologie respiratorie come tosse, raffreddore, asma o altre piccole infiammazioni, spesso si può pensare che l’utilizzo di queste stanze possa essere una valida alternativa all’utilizzo di medicinali appositi per la patologia magari inalati tramite aerosol, con il pensiero anche che in questa maniera si usino solo rimedi naturali. Bisogna sempre ricordare che anche una patologia di lieve entità può diventare pericolosa se non curata bene e che quindi è consigliabile non sostituire una terapia con l’altra ma bensì, se si vuole, farle insieme, perché come una passeggiata in riva al mare, la grotta del sale può dare molti benefici ma non può essere sostituita ad una cura prescritta dal medico. Curati con i medicinali e aiuta il tuo corpo a stare meglio usando l’haloterapia.

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares