I benefici dell’acquagym e i motivi per praticare questo sport

acquagym

L’acquagym, con ogni probabilità, è uno degli sport più completi in assoluto. È utile sia per dimagrire sia per tonificare i muscoli; è finalizzato tanto alla perdita di peso quanto al potenziamento. Senza dimenticare il sollievo che si prova in estate, quando ci si rinfresca nell’acqua della piscina!

I benefici dell’acquagym sono tanti e variegati. Riguardano diverse aree del corpo, e anche la psiche. Fare acquagym è rilassante ed entusiasmante, un toccasana per lo spirito e per i nervi.

Perché, dunque, conviene intraprendere questo tipo di allenamento? Quali sono i vantaggi che ne derivano? Tenete presente che l’acquagym può essere svolta in modi differenti: per esempio alcuni praticano cardio in acqua, altri boxe, altri aerobica e così via. Le soluzioni sono numerose, per accontentare tutte le necessità e rendere la ginnastica ancora più piacevole.

Uno sport per dimagrire

Molte persone optano per l’acquagym perché desiderano modellare e snellire le proprie forme. Le zone su cui si interviene maggiormente sono le cosce (interno ed esterno), i polpacci e i glutei, nonché l’addome, i fianchi e le braccia.

Acquagym per bambini
Acquagym per bambini

A questo punto potreste obiettare: ma in acqua ho la sensazione di compiere meno fatica! Questa, tuttavia, è solo un’impressione, dato che l’acqua della vasca crea una certa resistenza che si oppone ai movimenti del fisico. In una sessione di acquagym di un’ora è possibile arrivare a consumare anche 400-500 calorie.

Nel complesso, il corpo diventa più agile, scattante e armonioso. L’acquagym aiuta a svilupparlo al meglio, motivo per cui è raccomandata ai bambini e ai ragazzi. Tutti gli esercizi sono volti al conseguimento di questo scopo.

Acquagym vs cellulite

Un altro lato positivo dell’acquagym: questo training è indicato per combattere inestetismi come la cellulite.

La pelle a buccia d’arancia può derivare da una condizione di sovrappeso o da una cattiva circolazione del sangue, o magari da un’unione di entrambi i fattori. I benefici dell’acquagym si estendono dalla perdita di peso alla riattivazione del microcircolo: l’azione dell’acqua è ideale per la circolazione.

Esercizi per i fianchi
Esercizi per i fianchi

L’acquagym è una preziosa alleata contro la cellulite. Questo anche perché favorisce il drenaggio dei liquidi, ed è indicata nella lotta alla ritenzione idrica.

Una disciplina che riduce il rischio di traumi

Di solito, chi si dedica alla ginnastica può essere colpito da traumi. Ad esempio se appoggia un piede in maniera sbagliata, se effettua un esercizio di fretta ecc.

Questa eventualità si limita tantissimo se il workout avviene in acqua. Nelle piscine il peso corporeo è avvertito in misura minore: ciò significa anche che il pericolo di incidenti è minimo, e che l’impatto sulle articolazioni è ridotto.

L’acquagym è contraddistinta da estrema delicatezza. Non è un caso che sia raccomandata persino a chi soffre di obesità, oppure alle donne in gravidanza.

L’acquagym per rafforzare la schiena

L’acquagym è fonte di benessere anche per la colonna vertebrale.

Acquagym con i pesi
Acquagym con i pesi

In generale, la schiena si rinforza dalla base del collo fino all’area lombare: ciò è perfetto per affievolire dolori e fastidi. Questo sport è spesso suggerito come rimedio alle lombalgie, e come supporto alla scoliosi.

Qualche accorgimento da rispettare

Dopo aver elencato i maggiori benefici dell’acquagym, vediamo qualche tip per praticare in modo ottimale questa attività.

È sempre indispensabile un buon riscaldamento. Non bisogna mai svolgere gli esercizi “a freddo”, proprio come in palestra: è sufficiente, comunque, nuotare o camminare in acqua per una quindicina di minuti.

Gli allenamenti vanno eseguiti in posizione eretta, senza curvare la schiena e le spalle. È essenziale controllare la respirazione, inspirando ed espirando profondamente, come nel pilates e nello yoga.

L'importanza della corretta posizione
L’importanza della corretta posizione

Infine, cercate di non fare salti e movimenti bruschi nell’acqua bassa. Questo potrebbe determinare dei piccoli traumi, poiché l’acqua non regge del tutto il peso del corpo. Ecco, ora siete pronti a scegliere il tipo di acquagym che fa per voi!

Gli esercizi per principianti

Il training vero e proprio sarà stabilito insieme a un professionista. Per quanto riguarda gli esercizi per i principianti, ve ne riveliamo alcuni tra i più efficaci.

È molto utile la camminata veloce in acqua: prima un piede e poi l’altro, in un’autentica marcia all’interno della piscina. Fate oscillare anche le braccia, come quando passeggiate, e fate una pausa dopo due o tre minuti.

Sono famose anche le cosiddette forbici. Tenetevi a galla con i glutei sotto la superficie dell’acqua, stendete le gambe in avanti e apritele e chiudetele (a mo’ di forbici). Aumentate progressivamente il ritmo, fino a raggiungere una velocità piuttosto elevata.

Il ranocchio consiste nel saltare in acqua con le ginocchia divaricate e piegate. Le mani vanno dietro la nuca, affinché non ci si aiuti con le braccia. Ci sono le torsioni, per snellire i fianchi, e la “bicicletta immaginaria” che comporta benefici specialmente per i glutei. A seconda dei vostri obiettivi, concordate un programma con un esperto e recatevi in piscina non meno di 3 volte alla settimana.   

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares