Le malattie ai tempi di Google: come informarsi online sulla salute

Salute online

Il web, si sa, ha semplificato enormemente le nostre vite. Con un click possiamo fare la spesa, pagare l’affitto, conoscere la nostra anima gemella o viaggiare in qualsiasi parte del mondo. Al tempo stesso ci offre la possibilità di ottenere tutte le informazioni che desideriamo, incluse quelle relative alla salute. Si è parlato spesso di quanto possa essere rischioso fare affidamento al web per cercare informazioni di salute ma questo non è sempre vero. Per questo, grazie ai consigli di https://www.amico-dottore.it/, un portale preciso e aggiornato sui temi che riguardano la salute, vorremmo sfatare un mito e fornire qualche consiglio per gestire il complicato rapporto malattia e web.

Come informarsi online sulla salute?

Considerando che nove italiani su dieci oggi cercano informazioni sulla salute, occorre chiarire come farlo senza farsi ingannare dai tranelli della rete. Questo discorso dovrebbe valere per tutti gli argomenti trattati sul sistema informativo digitale dato che la nostra contemporaneità è considerata l’era della post-verità e delle fake news. La salute è un tema delicato e che, in virtù della sua importanza, dovrebbe essere sempre affidato a fonti certe e verificate per cui meglio affidarsi a siti ufficiali e verificati. Ciò a cui bisogna dare maggiore attenzione è la precisione ed il rigore scientifico delle informazioni che leggiamo, per cui non bisogna mai dimenticare che Google non è laureato in medicina. Difatti il motore di ricerca funziona con un algoritmo che ci propone prima i risultati di ricerca personalizzati rispetto al nostro modo di informarci e, pertanto, non sempre potremmo avere a che fare con siti autorevoli.

Più è semplice e meno è affidabile

Anche le storie di “chi ce l’ha fatta” dovrebbero essere interpretate con attenzione perché nessuno ci vieta di aprire un blog e inventare una favola a lieto fine. A tale proposito sarebbe ideale informarsi su siti web che mostrino i recapiti di chi scrive, le date di pubblicazione dei testi e l’ufficialità delle informazioni fornite. La data di pubblicazione di un articolo, a tale proposito, è importante per stabilire quanto il contenuto sia aggiornato e approfondito rispetto a ciò che cerchiamo. Una cosa che succede spesso è quella di cercare dei sintomi piuttosto generali e trovarsi davanti informazioni di gravità maggiore rispetto a ciò che veramente ci dovrebbe preoccupare. Difatti in medicina qualsiasi patologia o disturbo si manifesta con sintomi e disagi specifici ed aspecifici. Per esempio se starnutisci e ti lacrimano gli occhi potresti essere raffreddato, soffrire di allergia oppure di sinusite.

Oltre a questi disturbi potrebbero essercene molti altri legati agli stessi sintomi per cui il miglior consiglio sarebbe quello di rivolgersi sempre e solo al medico. Se guardi bene, infatti, i siti web più affidabili in tema di salute illustrano tutta la situazione sintomatica e sono dettagliati al punto da avvertire gli utenti che una descrizione generale non stabilirà mai con precisione il problema da curare, considerando che ogni paziente ha una sua precisa storia clinica. Per questo sul web la salute si dovrebbe trattare seguendo il principio per cui “più è semplice e meno è affidabile”. A questo proposito devi tenere a mente che i percorsi di cura dovrebbero essere specifici e non generali, cosa che solo un medico può fare.

Che senso ha allora informarsi online sulla salute?

Alla luce di tutte queste considerazioni che senso ha dare fiducia ai portali che si occupano di salute online? La domanda è piuttosto ragionevole e presuppone una risposta altrettanto ragionevole. Se soffri di qualche fastidio acuto o cronico, per esempio, informarti su cosa fare nell’immediato potrebbe essere un uso piuttosto valido del web. Allo stesso modo puoi affidarti alla rete per informarti meglio sulla prevenzione o su quali esami e accertamenti potrebbero essere indicati per la tua condizione. Il web è utile a condividere le conoscenze e a supportare la prevenzione che è un aspetto molto più importante perché ci protegge dal rischio di ammalarci. Per questo non tutto è da buttare e informarsi su come preservare la nostra salute senza affollare lo studio del nostro medico è sicuramente una scelta saggia e ragionevole ma… senza esagerare!

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares