Perché è importante fare fitness e a cosa serve allenarsi

Le ragioni per le quali è importante dedicarsi a una regolare attività fisica sono molteplici e hanno a che fare con il miglioramento del benessere e della salute dell’organismo. L’allenamento permette di incrementare non solo la forza e l’efficienza cardiaca, ma anche la resistenza muscolare e la flessibilità. Inoltre, l’esercizio è fondamentale per garantire il miglioramento della composizione corporea, che consiste nella relazione tra la massa magra e la massa grassa. Ovviamente, gli allenamenti saranno specifici in base al tipo di obiettivo che si intende raggiungere.

Come scegliere un bravo allenatore

È fondamentale che l’allenatore a cui si decide di rivolgersi abbia alle spalle una formazione adeguata, come quella che viene garantita – per esempio – dai corsi personal trainer dell’Accademia Nazionale Fitness. Quest’ultima è la sola scuola di formazione operativa nel nostro Paese a permettere di conseguire a un costo di appena 199 euro un diploma riconosciuto Asi e Coni, grazie al quale è possibile lavorare in regola in tutta Italia, in un centro fitness o in una palestra. Questi corsi intensivi mettono a disposizione un’offerta formativa completa e soprattutto innovativa, consentendo a chiunque si impegni di diventare un professionista altamente qualificato e pronto a iniziare a lavorare.

Le caratteristiche del personal trainer ideale

Un personal trainer competente deve essere in grado di individuare il metodo di insegnamento più adatto alle caratteristiche e alle aspettative di ciascun cliente: proprio per questo motivo, egli deve avere la capacità di analizzare e interpretare i bisogni della persona che si trova di fronte, le sue preferenze e i suoi interessi. L’intensità degli esercizi deve essere monitorata con costanza ed eventualmente modificata a seconda delle necessità, mentre i clienti devono sempre essere tenuti sotto controllo in modo che essi siano messi nelle condizioni di eseguire tutti i movimenti che sono chiamati a svolgere in maniera corretta.

Cosa fa un allenatore personale

Tra i compiti di un personal trainer c’è quello di programmare le varie lezioni, che devono essere strutturate e finalizzate al miglioramento di tutti gli aspetti che compongono l’efficienza fisica. L’utilizzo delle attrezzature può andare a integrare i vari movimenti, così come il ricorso alla musica. Gli allenamenti devono essere controllati perché solo in questo modo è possibile verificare se le prestazioni stanno migliorando o, al contrario, peggiorando: a questo scopo è fondamentale provvedere a una valutazione funzionale complessiva di ciascun cliente. Ecco perché c’è bisogno di conoscere i meccanismi che agiscono nel corpo umano: essi vanno incentivati in funzione dei traguardi che devono essere raggiunti.

Come iniziare

Un condizionamento generale è la base della prima fase di allenamento: total body nel caso di un allenamento con sovraccarichi. Gli altri obiettivi da perseguire sono rappresentati dal miglioramento del sistema respiratorio e della composizione corporea.

La periodizzazione

Dopo che è stato individuato il tipo di allenamento che deve essere effettuato, è necessario periodizzarlo. Si può scegliere di suddividere il periodo di allenamento in unità di allenamento (e quindi in singole sedute) o in macrocicli (cioè in più mesi o più settimane di allenamento). Nulla vieta, comunque, di optare per delle soluzioni intermedie, come per esempio i microcicli costituiti da singole settimane di allenamento o i mesocicli rappresentati da singoli mesi di allenamento. L’obiettivo primario può consiste nel miglioramento della resistenza, in un aumento della massa muscolare, in un incremento della forza, e così via: a determinarlo è il macrociclo. Nel momento in cui quest’ultimo si conclude, occorre procedere a una verifica dei miglioramenti che il cliente ha conseguito, in modo particolare nella fase di allenamento iniziale, quando essi sono più facili da notare.

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares