Le zanzare: come proteggersi dalle punture?

L’estate, purtroppo, non è solo spiagge e lunghe giornate di sole: la bella stagione porta con sé anche alcuni lati negativi, tra cui le punture di zanzara. Fortunatamente, però, ci sono alcuni rimedi che è possibile adottare per potersi proteggere da questi fastidiosi insetti. Ecco i più efficaci.

Come proteggersi dalle punture di zanzara?

Ci sono moltissimi rimedi per proteggersi dalle fastidiose punture di zanzara. Uno dei più comuni, è sicuramente quello di munirsi di zampironi, candele ed insetticidi di ogni tipo. Questi prodotti sono reperibili in qualunque supermercato, ma purtroppo il loro utilizzo porta con sé due svantaggi: il primo è che non sempre sono efficaci e il secondo è che si servono di agenti chimici che possono recare fastidi all’uomo.

Per questa ragione, molti preferiscono optare per rimedi naturali e quindi meno invasivi. Tra i più comuni, troviamo l’abitudine di piantare erbe aromatiche nel proprio cortile o giardino, che, grazie al loro odore forte gradevole per l’uomo ma fastidioso per le zanzare, sono in grado di proteggervi dalle punture allontanando questi insetti. Tra le piante aromatiche più odiate dalle zanzare, troviamo la citronella, la menta, la lavanda, il basilico ed il rosmarino. Anche l’alimentazione può giocare a nostro favore quando si parla di proteggersi dalle punture di zanzara: lievito di birra, aglio, frutti di mare, uova ed, in generale, tutti gli alimenti ricchi di vitamina B, fanno sì che la pelle emetta un odore sgradevole per le zanzare, ma impercettibile per gli umani.

Anche qualora siate già stati punti da questi insetti, potrete optare per un rimedio naturale al fine di calmare il prurito: una goccia di limone, un po’ acqua e sale oppure un po’ di bicarbonato diluito da applicare sulla ferita, potranno calmare il fastidio in pochi minuti. Nonostante questi rimedi naturali siano efficaci, è necessario ricordare che servono solo a tenere lontani momentaneamente questi insetti, ma non ad eliminare definitivamente il problema. È quindi consigliabile combinare questi rimedi casalinghi ad azioni più specifiche e mirate, come la disinfestazione.

Come eliminare il problema delle zanzare in modo definitivo?

Non tutti sanno che le zanzare che pungono sono femmine, in cerca di nutrimento per la procreazione. Per cercare le loro “vittime”, le zanzare si spostano per un raggio d’azione di circa 150 metri dal loro nido. Dati alla mano, quindi, è probabile che il focolaio si trovi proprio nel vostro giardino o cortile. Nonostante i metodi naturali sopraelencati siano efficaci per tenere lontano questi fastidiosi insetti, non possono sconfiggere completamente il problema.

A questo proposito, è consigliabile combinare i rimedi naturali con una disinfestazione approfondita. Tra le varie soluzioni presenti in commercio, spicca il sistema antizanzare brevettato “iZanz”, un sistema anti-zanzare efficace contro ogni ceppo, dalla zanzara tigre alle zanzare migratici, che potrà andare a diminuire notevolmente il problema andando ad attaccare i focolai ed eliminando sia gli esemplari adulti che le larve. Per farlo, il sistema si serve di un insetticida al 100% ecologico chiamato Piretro, che, nebulizzato due volte al giorno in modo completamente automatico, vi consentirà di godervi a pieno il vostro tempo all’aria aperta.

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares