Tutto quello che bisogna sapere sull’olio di pesce

L’olio di pesce, al giorno d’oggi, è un elemento che viene consumato da moltissime persone sotto forma di integratore, in alcune occasioni prescritto anche dai medici curanti.
Ecco tutto quello che bisogna sapere in merito a questo particolare elemento.

L’olio di pesce: composizione e realizzazione

Viene realizzato sfruttando gli scarti dei pesci, i quali ovviamente vengono sottoposti ad un processo di controllo molto attento, al fine di ottenere l’olio di pesce, che nei casi migliori, quando è di elevata qualità riesce a raggiungere la famosa certificazione IFOS.

Prima di realizzare l’integratore, le parti di scarto dei pesci vengono controllate con precisione in modo tale da rimuovere completamente tutte quelle sostanze che possono essere altamente nocive per l’organismo dell’uomo, come i metalli pesanti e impurità varie.
Successivamente si passa al trattamento con il vapore per coagulare le proteine e far fuoriuscire i liquidi, ossial’olio di pesce crudo.
In seguito vengono effettuati vari processi, si passa dalla fase di deacidificazione alla fase di decolorazione per poi chiudere il ciclo con l’aggiunta di vitamine E.

Una volta che questo particolare processo volge al termine, il prodotto viene immesso sul mercato sotto forma di integratore di omega 3 a base di olio di pesce.

L’olio di pesce e le altre sostanze

L’olio di pesce è un prodotto che permette di assumere anche diverse altre sostanze nutrizionali che sono definite come essenziali per il proprio organismo.
L’Omega 3 viene quindi accompagnato da una serie di elementi naturali, come ad esempio il ferro, il quale risulta essere fondamentale per il sangue e per l’ossigenazione dell’intero organismo.
Il ferro, a sua volta, viene seguito da diverse vitamine contenute nell’olio di pesce, come ad esempio la vitamina E, che risulta essere necessaria per lo sviluppo della muscolatura del corpo grazie alle sue proprietà antiossidanti.
Le vitamine A e D sono invece ricche di calcio che lo trasportano in tutto il corpo rafforzando il sistema muscolo-scheletrico. La vitamina B riesce a trasformare proteine e grassi in glucosio ed altre sostanze che permettono al corpo di avere la giusta risorsa di energia quotidiana utile per far fronte ad ogni sforzo giornaliero.

Infine, nell’olio di pesce, vi è pure lo iodio in grado di formare ogni singolo ormone della tiroide e permette alla stessa di funzionare in maniera corretta sotto ogni punto di vista.

I diversi benefici dell’olio di pesce e degli omega 3

L’olio di pesce, che contiene una grande quantità di omega 3, è stato sottoposto a diversi studi ed è stato possibile notare come, questa sostanza, riesce ad offrire un buon numero di vantaggi al proprio organismo.
In particolar modo, a beneficiare di una quantità media di omega 3 è il cuore: il grasso viene infatti scomposto ed elaborato grazie a tali sostanze e pertanto le arterie non verranno ostruite.

La possibilità di andare incontro a problematiche come infarti e ictus viene quindi ridotta con una corretta assunzione dell’olio di pesce.
Allo stesso tempo, il cuore di chi ha subito un infarto ha meno probabilità di subire nuovamente un traumaperché l’omega 3 controlla i vari processi elettrofisiologici regolando quindi i battiti cardiaci anche sotto sforzo.
Le sostanze dell’olio di pesce riescono anche a stimolare una corretta produzione del colesterolo buono e a migliorare la circolazione sanguigna.

Altro grande vantaggio è quello a livello cerebrale: memoria e riflessi verranno potenziati grazie al fatto che, l’olio di pesce, stimola la formazione di DHA dei tessuti del cervello, rendendolo quindi maggiormente protetto e reattivo, ed è anche il motivo per il quale molti medici ne consigliano l’utilizzo.

Quando e come utilizzare l’integratore a base di l’olio di pesce

L’olio di pesce deve essere consumato in maniera regolare, i dosaggi possono variare dalle due o più volte al giorno ma per questo è sempre consigliato seguire il parere del medico oppure del foglietto illustrativo presente nella confezione.

L’omega 3 contenuto nell’integratore è essenziale anche durante la fase di gravidanza della donna, visto che tutte le diverse sostanze permettono al feto di potersi sviluppare in maniera corretta, inoltre permette di bruciare con maggior velocità i grassi rendendo accelerando il metabolismo.
Ovviamente è bene non abusare di tale sostanza dato che, un eccesso delle varie vitamine, potrebbe comportare delle situazioni negative per il corpo, ad esempio, calcoli renali e trombosi potrebbero manifestarsi se si assume troppa vitamina D.

Entra nel sito »

Tag:

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares