Rimedi naturali contro l’influenza

Influenza

Quando si verificano i cambi di stagione e si passa bruscamente dal caldo al freddo, è facile andare incontro a malanni come l’influenza, il mal di gola e il raffreddore. Simili condizioni incidono negativamente sulle nostre attività quotidiane: affrontiamo le giornate con minore energia, e siamo perennemente in balia di sensazioni di stanchezza e affaticamento.

Non di rado per contrastare questi stati si ricorre ai medicinali a base di paracetamolo, agli antidolorifici e agli antinfiammatori acquistati in farmacia; esistono, però, anche delle soluzioni naturali, i tipici “rimedi della nonna” tramandati di generazione in generazione. Alcuni di essi sono davvero efficaci, e rappresentano preziosi alleati della nostra salute in ogni periodo dell’anno. Vediamo insieme quali sono i principali.

Il brodo di pollo

Potrebbe sembrare scontato, ma un bel piatto di brodo di pollo contribuisce a scacciare sintomi come il naso chiuso, l’emicrania e la spossatezza. Questo alimento è innanzitutto ricco di proteine, nutriente e genuino; è anche piacevolmente caldo, un vero toccasana nei freddi mesi invernali. I suoi vapori liberano le vie aeree dal muco in eccesso e prevengono, in questo modo, i mal di testa dovuti a una cattiva respirazione. Per di più, la pietanza è buona e può essere personalizzata con le vostre verdure preferite.

I suffumigi

Il raffreddore ha le ore contate quando si ricorre a questo metodo. È sufficiente mettere a bollire dell’acqua in una pentola, magari con un pizzico di bicarbonato di sodio o con qualche goccia di olio essenziale: dovrete, poi, chinarvi sul recipiente con la testa coperta da un panno. Respirando profondamente con il naso, per minimo 15-20 secondi, recherete un sollievo immediato alle vostre narici.

In alternativa, potete ripetere l’operazione chiusi in bagno con l’acqua bollente che scorre dalla doccia. Il risultato non sarà lo stesso, ma tale tecnica è consigliata a chi va di fretta per i mille impegni quotidiani.

L’idratazione

Una regola importante, quando si ha l’influenza, consiste nel bere molto. Oltre all’acqua vanno benissimo i succhi di frutta e le tisane, in particolare quelle a base di zenzero, agrumi, anice, liquirizia e malva. Senza dimenticare le spremute d’arancia, ricche di vitamina C e fonte di benefici per il nostro corpo. Sono invece da evitare il caffè, il tè (ad eccezione di quello verde) e gli alcolici, che incrementano la sonnolenza già causata dallo stato influenzale.

Il miele

Dotato di un piacevole sapore dolce e di un aroma delicato, il miele è contraddistinto da numerose proprietà positive. Esso svolge un’azione decongestionante delle vie nasali e fa anche bene ai muscoli, spesso dolenti per la febbre. Le caramelle al miele, tra l’altro, sono l’ideale per le irritazioni alla gola. Il prodotto in questione è disponibile in varie versioni, ciascuna delle quali è raccomandata in determinate circostanze: il miele di timo, per esempio, è eccellente contro le infezioni respiratorie, mentre quello agli agrumi è un valido antispasmodico.

L’irrigazione nasale

Questa tecnica consiste nel far scorrere una soluzione di acqua e sale da una narice all’altra, con l’ausilio di un inalatore o di una semplice siringa senza ago. La miscela si trova in tutte le farmacie, ma può essere realizzata in casa aggiungendo un cucchiaino di sale da cucina a una tazza d’acqua distillata. Alla fine riuscirete a respirare molto meglio, soprattutto se il processo viene ripetuto più volte al giorno.

Il riposo

Chi è indisposto, anche se si tratta di un comune malanno di stagione, deve mettere da parte quanto più possibile obblighi e doveri. Il giusto riposo è fondamentale: in simili circostanze non bisogna fare sforzi o limitarli al minimo indispensabile. Sdraiatevi sul letto o sul divano, con una confortevole copertina calda e un buon libro. Ascoltare e assecondare il proprio corpo è il primo passo verso la guarigione.

Gli impacchi caldi

Ottimi, per dare sollievo ai bronchi, sono gli impacchi d’acqua calda da posizionare sul petto. Ancora meglio se si aggiunge un po’ di aceto balsamico o una manciata di sale grosso: quest’ultimo aiuta a contrastare i problemi respiratori, le sinusiti e i dolori cervicali, che talvolta ci colgono quando abbiamo l’influenza.

Come rafforzare il sistema immunitario

Oltre a curare la febbre, è necessario saperla prevenire con un corretto stile di vita. È essenziale consumare più porzioni di frutta quotidiane, inclusa quella secca che costituisce una vera e propria fonte di energie per l’organismo: le mandorle, le noci, gli anacardi e i pistacchi riducono persino il pericolo di tumore e di patologie cardiache.

Le difese immunitarie vengono rinforzate anche da un consumo regolare di pietanze a base di aglio, capace di incentivare la moltiplicazione delle cellule che combattono le infezioni. Il latte magro e lo yogurt sono alleati del nostro benessere, così come il salmone, le patate dolci e i funghi. Una dieta sana va accompagnata a una costante attività sportiva e ad un riposo di almeno 7-8 ore a notte: in caso contrario, è inevitabile un indebolimento dei globuli bianchi. Seguendo questi pratici suggerimenti vi sentirete più in forma, e sarete meno soggetti agli attacchi influenzali che rischiano di coglierci di anno in anno.

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares