Ristrutturare i capelli rovinati: non solo prodotti a uso esterno

Capelli che si rompono, opachi, con doppie punte, la soluzione che spesso ci viene offerta è il taglio. Effettivamente accorciare i capelli che sono stati eccessivamente stressati durante una lunga estate al mare può essere una soluzione rapida per i capelli rovinati. Ci sono però varie situazioni in cui i capelli sono sfibrati e rovinati dai trattamenti regolari, dall’utilizzo di prodotti di bassa qualità, da un’alimentazione povera di nutrienti essenziali. In tutte queste situazioni prima del taglio, ma anche dopo, è importante imparare a prendersi cura dei capelli, per rinnovarle la loro bellezza e la loro lucentezza.

Non solo trattamenti

Sono vari i casi in cui i capelli sfibrati sono un chiaro sintomo di un’alimentazione carente di alcuni nutrienti fondamentali. Come ad esempio la vitamina C, che favorisce la produzione di collagene, la biotina, che aiuta ad avere una pelle e dei capelli sani, lo zinco, che svolge un effetto benefico sulla cute. Oggi il rimedio in queste situazione consiste nel rivolgersi alla nutraceutica; si tratta della scienza che utilizza gli integratori alimentari per migliorare la salute e il benessere dell’organismo. Un esempio è la linea di prodotti proposta da haircarepanda.it, che comprende anche compresse effervescenti a base di vitamina C e collagene marino, o caramelle gommose con vitamine e Sali minerali. Si va ad agire sui capelli dall’interno, rendendoli più forti e belli, oltre che più sani.

Prendersi cura dei capelli

Non tutti hanno tempo per scegliere i giusti prodotti da utilizzare per il lavaggio e lo styling dei capelli. Sono infatti tantissime le famiglie italiane che acquistano lo shampoo senza troppo badare alla tipologia. In realtà il lavaggio è il primo trattamento di bellezza per i capelli, è quindi importante effettuarlo utilizzando prodotti di qualità e scelti con attenzione. Su qualsiasi confezione di shampoo leggiamo la tipologia di prodotto contenuta: per capelli grassi, fragili, spenti e così via. Se non siamo in grado di decidere quale sia lo shampoo più adatto ai nostri capelli chiediamo consiglio al parrucchiere, che ci saprà certamente indicare che tipo di prodotto prediligere. Lo shampoo va accompagnato a un balsamo, o a una maschera, soprattutto nel caso dei capelli rovinati. Dopo il lavaggio infatti si restituiscono al capello le sostanze disperse nell’acqua, oltre a ricoprirlo con olii protettivi, che limitano la porosità e la ruvidità di ogni singolo stelo. Il risultato è massima lucentezza e maggiore resistenza alle rotture.

I trattamenti

I trattamenti cui sottoponiamo i nostri capelli sono spesso tra le principali cause che portano ad avere una chioma dal colore spento, ruvida e difficile da pettinare. La permanente, le colorazioni, i trattamenti chiarenti, sono tutte attività che alla lunga stressano profondamente il capello. Si può tagliare la chioma, fino ad arrivare alla ricrescita; non è però sempre la scelta migliore, anche perché non tutte sono pronte a un totale cambiamento di look. Ricordiamoci invece di utilizzare apposite maschere e balsami ristrutturanti, ad ogni lavaggio, ma soprattutto dopo i trattamenti. Lo stesso dovremmo fare dopo l’esposizione al sole, utilizzando appositi prodotti solari.

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares