Scegliere un mascara di alta qualità

Non è questa una risposta facile perché, si sa, ogni donna conosce se stessa, in questo caso il suo contorno occhi, le sue sopracciglia, l’effetto cosmetico che vuole determinare per una serata all’insegna dell’eleganza più chic, oppure per un maquillage da ufficio, semplice ma in grado di valorizzare il viso senza eccessi. Spessore, definizione, allungamento: in questa triade si dipana la matassa per la quale determinare marche, tipologie del cosmetico ma anche pennellino d’applicazione.

In base all’effetto finale ogni donna determina la sua tipologia di mascara, ma anche le diverse tipologie e marche a seconda dell’occasione di trucco. Eppure un mascara di alta qualità permette contemporaneamente di raggiungere l’obbiettivo finale di definizione precisa dell’arcata cigliare, l’allungamento della stessa, lo spessore il quale può variare d’occasione in occasione.

Le diverse tipologia di mascara

Una volta valutate le necessità specifiche, prima di procedere all’acquisto, sia online o concedendosi la possibilità di rivolgersi ad un negozio specializzato in cosmetica (è sempre meglio in caso di acquisto di nuovi prodotti rivolgersi e affidarsi a consigli esperti), è buona norma distinguere le diverse tipologie di mascara propriamente in relazione con l’effetto finale cui si aspira dopo una seduta di maquillage.

Per un effetto ‘ciglia incurvate’, ideale per una ‘femme fatale’ nella piena consapevolezza del proprio fascino e con tanta voglia di creare un effetto marcato, i mascara ideali sono quelli che nella formulazione cosmetica contengono alte percentuali di cere in grado di determinare il disegno e mantenerlo stabile senza colature nel breve e medio periodo dopo l’applicazione.

Un mascara allungante avrà invece una maggior percentuale di fibre di nylon, perfette per ridisegnare il contorno occhi e con la proprietà specifica di ‘rivestire’ le ciglia allungandole meccanicamente per un effetto “occhi da cerbiatta”.

Se il primo mascara è per una donna ‘aggressive’, il secondo caso prevede una donna romantica: il trucco è anche espressione della propria personalità individuale, una maschera di cosmesi con la quale comunicare stati d’animo e carattere.

Anche il pennellino ha la sua importanza

Per determinare la finalità voluta, non solo il prodotto merita le considerazioni specifiche ma anche il pennellino, comunemente definito “scovolino”. Per uno sguardo aperto e accentuato, lo scovolino ideale è quello a spirale, in grado non solo di stendere la quantità di cosmetico ma di pettinare, allungare, dividere e colorare le ciglia una ad una.

Se le vostre ciglia sono molto lunghe, vi occorre uno scovolino a setole corte, perfetto per pettinare e colorare le ciglia dalla base sino alla sommità, mentre se l’effetto finale cui aspirate è quello del volume alla massima espressività, sarà necessario uno scovolino a setole molto fitte e in grado di generare volume.

Ogni marca, in questo la qualità intrinseca dei prodotti è regola e non eccezione, ha la propria linea e la qualità del mascara dipende anche dalla possibilità, anche all’interno dello stesso brand, di determinare il proprio mascara ideale correlato dallo scovolino adatto all’occasione.

Il portale Makeuprecensioni.com, è una base ideale per riconoscere le differenze non solo di prezzo, ma di prodotto riferito a confronti tra marche di qualità e destinazioni cosmetiche del singolo prodotto.

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares