La tisana al mirtillo: benefici e preparazione

tisana mirtillo

La tisana al mirtillo è una bevanda estremamente benefica per il nostro organismo. È caratterizzata da un buon sapore ed è ideale per la colazione e per la merenda: i suoi effetti positivi sono notevoli, grazie alle proprietà diuretiche, antiossidanti e antinfiammatorie del mirtillo.

Questo frutto è consigliato da vari punti di vista, per combattere la ritenzione idrica, per abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue, per ridurre il gonfiore addominale. Tra l’altro, questa tisana può essere preparata facilmente in casa con i mirtilli essiccati.

Qualche informazione sul mirtillo: si tratta di un arbusto medio, che cresce spontaneo in diversi luoghi dell’Europa, dell’America settentrionale e dell’Asia. La bacca si distingue per il colore scuro, tra il nero e il blu, e per il sapore intenso e vagamente asprigno. Il mirtillo inteso come frutto è nutriente, fresco, molto apprezzato in cucina e soprattutto nell’ambito della pasticceria.

Le proprietà della tisana al mirtillo

La tisana al mirtillo è fonte di benessere per il corpo e per lo spirito. È una vera e propria coccola che ci si concede nei momenti di relax, e costituisce per noi un supporto contro i malanni di stagione, la tosse e il raffreddore.

Il prodotto in questione, come già evidenziato, ha un’azione drenante e ci aiuta a espellere i liquidi e le tossine che si accumulano nei tessuti. È depurativo per reni, vescica e fegato, proprio perché favorisce l’eliminazione delle scorie.

Inoltre, le tisane ricavate dai mirtilli sono antibatteriche, astringenti e vasoprotettrici. Sono complici della salute del cuore e del sistema circolatorio. Sono anche ipoglicemizzanti, e pertanto contribuiscono alla prevenzione di malattie come il diabete.

Mirtilli freschi
Mirtilli freschi

Non dimentichiamo che i mirtilli sono blandi lassativi, e intervengono nell’equilibrio e nella regolarità delle funzioni intestinali. Questa tisana sostiene il normale transito dell’intestino e attenua eventuali infiammazioni. La condizione è che sia assunta con costanza, meglio se una volta al giorno.

Tisana al mirtillo e principi attivi

Tutti questi benefici della tisana al mirtillo sono dovuti a un eccezionale connubio di principi attivi. 

I mirtilli contengono importantissime vitamine, come la C e quelle del gruppo B. Forniscono provitamina A, tannini, flavonoidi e antociani.

Una tisana benefica e salutare
Una tisana benefica e salutare

In questi frutti troviamo anche pectina, e minerali fondamentali come il manganese e il cromo. Senza tralasciare gli acidi tipici dei mirtilli, come quello folico, quello citrico (che difende le cellule), quello gamma-linoleico (valido alleato di chi soffre di diabete), quello idrocinnamico (che uccide agenti cancerogeni come le nitrosammine).

Alcune situazioni in cui si raccomanda la tisana al mirtillo

Un consumo frequente della tisana al mirtillo è suggerito in alcune circostanze, tra cui i disturbi degli occhi e la fragilità capillare. Nel primo caso i mirtilli migliorano la vista, anche quella crepuscolare; nel secondo rafforzano il tessuto connettivo e l’elasticità dei capillari.

La tisana al mirtillo è un must per fermare la diarrea, grazie al potere astringente dei frutti. Come già detto, è consigliata alle persone colpite da diabete per il suo effetto ipoglicemizzante. In realtà, in generale è raccomandata un po’ a tutti!

Come si prepara la tisana al mirtillo

Partiamo dal presupposto che le tisane ai mirtilli si comprano tranquillamente nei supermercati e in molti negozi di alimentari e di erboristeria. Tuttavia potete anche preparare in casa la vostra tisana: vi servono frutti essiccati (o foglie essiccate) e una tazza di acqua calda.

Preparazione della tisana ai mirtilli
Preparazione della tisana ai mirtilli

Portate l’acqua a ebollizione, e lasciate in ammollo i frutti o le foglie per circa venti minuti. Filtrate, e sorseggiate la bevanda prima che si raffreddi. Se la preferite fresca, la tisana può essere conservata in frigo senza problemi.

Attenzione: come quantità, va benissimo un cucchiaino pieno di frutti essiccati. Invece il dosaggio delle foglie deve essere di gran lunga minore, non più di un grammo. Se così non fosse, potrebbero esserci delle reazioni collaterali.

La tisana al mirtillo ha controindicazioni?

Avrete capito che per la tisana al mirtillo sono da prediligere i frutti rispetto alle foglie. Comunque, con il passare degli anni, un consumo eccessivo di mirtilli può causare calcoli renali da fosfati di calcio e da ossalati. Come in tutte le cose, è necessario non esagerare!

Sono state ipotizzate delle interazioni tra la tisana al mirtillo e alcuni farmaci anticoagulanti. Se prendete questi ultimi, chiedete un parere del medico prima di introdurre la tisana di mirtilli nella vostra quotidianità.

Una bevanda buona e invitante

Il gusto della tisana al mirtillo si sposa perfettamente con quello dei dolci alla frutta e dei biscotti homemade. Per questa ragione il prodotto è ottimo per la colazione, per lo spuntino di metà mattina e per la merenda del pomeriggio, in sostituzione del latte, del caffè o del tè.

Tisana al mirtillo a colazione
Tisana al mirtillo a colazione

È meglio non assumere la tisana di sera, perché potreste svegliarvi nel corso della notte per le sue proprietà diuretiche. Per il resto, è suggerita in ogni istante della giornata!

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares