Le terme pubbliche, e gratuite, di Ischia

La tradizione termale di Ischia precede la fama internazionale che l’Isola Verde si è guadagnata come polo idroterapico. I benefici delle sorgenti ischitane sono noti fin dai tempi degli antichi Greci, l’uso dei bagni termali è poi proseguita con l’epoca Romana.

Sono infatti numerosi i reperti storici trovati sull’isola così come le testimonianze risalenti ai secoli avanti Cristo. L’origine vulcanica dell’isola ha fatto sì che il territorio ischitano godesse di una combinazione unica fatta di mare, monti e di numerose sorgenti termali.

Sono oltre cento quelle stimate, alcune usate da complessi termali privati e altre invece di accesso pubblico e gratuito. Le prime hanno il vantaggio di offrire anche trattamenti estetici e da SPA unitamente alle sedute idroterapiche, si avvalgono inoltre di professionisti esperti che sanno consigliare i percorsi migliori da fare per ottenere il massimo dei benefici dai bagni termali. Le seconde invece godono del vantaggio di essere gratuite, di trovarsi in posizioni invidiabili (come direttamente nel mare), oltre al fatto che sono aperte 365 giorni all’anno e 24 ore su 24.

Per chi ha già preso il biglietto del traghetto per Ischia ed è pronto a scoprire le terme pubbliche di Ischia, ecco l’elenco giusto!

Terme libere di Sorgeto

Sono le più famose terme pubbliche dell’isola, e non a caso: a Sorgeto c’è infatti la particolarissima combinazione delle terme direttamente in mare! È una piccola baia, riparata sia dal mare grosso che dai venti più impetuosi, per cui il clima è sempre mite e il mare calmo. Un angolo di paradiso fatto di ciottoli e del connubio dell’acqua termale con quella marina.

Questa combo fa sì che la temperatura dei flutti sia sempre gradevolmente calda, consentendo, così, di poter fare il bagno a mare anche d’inverno.

Per chi non può rinunciare ai fanghi, basta strofinare le pietre tufacee che si trovano nella spiaggetta per ottenere un fango perfetto per la pulizia del viso. Per raggiungere le terme libere di Sorgeto bisogna recarsi a Forio, precisamente nella frazione di Panza, e percorrere i duecento scalini che portano alla baia o, in alternativa, si può prendere un taxi boat con partenza dal borgo di Sant’Angelo.

Terme libere delle Fumarole

Situate tra Barano e Sant’Angelo d’Ischia, le terme libere delle Fumarole non sono delle vere e proprie sorgenti da cui sgorga acqua termale ma piuttosto delle bolle di gas bollente che fuoriescono dal mare del litorale.

Questo fenomeno rende la temperatura della spiaggia estremamente calda per cui bisogna stare attenti a non ustionarsi quando si cammina lungo quel tratto di costa.

Per raggiungere le Fumarole si può percorrere a piedi il sentiero che unisce Sant’Angelo alla spiaggia dei Maronti o usare un taxi boat con partenza da Sant’Angelo.

Sorgente di Olmitello

È una sorgente di acqua termale che sgorga direttamente dalle pareti di tufo. Olmitello è l’ideale per curare le patologie legate alla circolazione sanguigna, all’apparato digerente o per la salute di pelle e occhi. Nei tempi antichi si credeva che l’origine di queste acque fosse divina per via delle loro ottime proprietà terapeutiche.

Anche le sorgenti dell’Olmitello si trovano sulla spiaggia dei Maronti, vicino a Sant’Angelo, località da cui è possibile prendere un taxi boat per raggiungere questa fonte sorgiva.

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares