Mascherine anti Covid: come scegliere le migliori

Macherine ffp

Per combattere il Covid 19, evitare di essere contagiati e contagiare, non è sufficiente indossare una mascherina qualsiasi ma bisogna scegliere quella giusta per ogni occasione. Le tipologie in commercio sono molte conoscerne le diverse caratteristiche è il modo migliore per contrastare la diffusione del virus e arginare la pandemia che continua a imperversare in ogni parte del mondo.

Come proteggersi dal Covid 19

Le misure consigliate per ottenere risultati soddisfacenti sono almeno 3: mantenere la distanza sociale, lavaggio delle mani frequente e attento, utilizzare le migliori mascherine antivirus. Per quanto riguarda le prime due misure di sicurezza non ci sono scelte da effettuare, la distanza tra le persone deve essere di almeno 1 metro mentre le mani devono essere lavate con semplice acqua e sapone seguendo i movimenti che oramai tutti conosciamo, in alternativa e in mancanza di acqua si utilizza il gel igienizzante. Il terzo punto, ovvero quello che riguarda l’uso di mascherine, è un po’ più complesso in quanto la scelta del prodotto è molto più ampia e si ha una protezione differente a seconda della scelta di un tipo di dispositivo o un altro. La protezione dai rischi di contagio da Coronavirus, ossia un virus che si trasmette attraverso la respirazione e l’emissione dei droplets, necessita di un sistema protettivo che faccia da filtro più o meno potente a seconda delle diverse situazioni.

Il contagio avviene tramite la diffusione di microparticelle aerodisperse che contengono il virus, quindi si capisce come una mascherina possa proteggere se stessi e gli altri dalla malattia. Per fare questo si deve scegliere un dispositivo di protezione individuale adeguato all’utilisso e al luogo in cui ci si deve recare e sostare. Se si è all’aria aperta e con le adeguate distanze può bastare una mascherina di tipo chirurgico mentre se ci si trova in un luogo chiuso e affollato, oppure in ambiente ospedaliero è consigliabile una maggiore protezione come quella che può fornire la mascherina ffp2. Queste sono le tipologie più utilizzate ma non sono le uniche, nei prossimi paragrafi approfondiamo l’argomento per fornire più dettagli sia sulla scelta delle migliori mascherine antivirus che sulla loro funzione, sul corretto utilizzo e molti altri importanti dettagli.

Tipologie di mascherine anti Covid 19

Negli ultimi tempi avrai sicuramente visto molti tipi di mascherine antivirus vendute sia nei negozi fisici che online in e-commerce specializzati nel settore. Semplici, colorate, in materiale tecnico, monouso o in tessuto lavabile, con elastici da posizionare dietro le orecchie o con nastrini da legare dietro la testa. Analizziamo ogni tipologia singolarmente per riuscire a capire meglio di cosa si tratta soprattutto per quanto riguarda le mascherine più diffuse in commercio.

Mascherine in tessuto lavabili

Questo tipo di protezione antivirus non è certificata ma è comunque riconosciuta come strumento valido per contrastare la diffusione del Coronavirus. Se vengono indossate in modo corretto riescono a fornire una protezione sufficiente dal droplet che viene diffuso con la respirazione ma soprattutto parlando o starnutendo, momenti in cui senza rendercene conto emettiamo le ormai famose goccioline di saliva. Le mascherine realizzate in tessuto possono essere riutilizzate, quindi con un notevole risparmio economico, ma devono essere lavate spesso e ad alte temperature, possibilmente utilizzando un detergente igienizzante. In questo modo si avrà la sicurezza di avere una protezione, seppur minima dal virus e di evitare di trasmetterlo ad altri.

Mascherine chirurgiche

Utilizzate da sempre dai professionisti che operano in ambito medico e clinico come medici, dentisti e operatori sanitari di vario genere, durante la pandemia si sono diffuse a macchia d’olio anche tra le persone civili. Si tratta, infatti, di una protezione semplice da utilizzare per tutti con costi limitati e adatte a fornire una buona protezione ma soprattutto ad evitare la diffusione della malattia. Per tale ragione sono state anche definite mascherine altruiste in quanto sono utili in particolar modo a trattenere il droplet più che a evitare di respirarlo. Sono perfette in spazi aperti o in luoghi chiusi dove ci sia la possibilità di mantenere la distanza adeguata a non venire contagiati da eventuali soggetti infetti anche se asintomatici. Queste mascherine devono essere sostituite dopo 4 o 5 ore di utilizzo.

Mascherine ffp2 e ffp3

Si tratta di veri e propri DPI, ovvero dispositivi di protezione individuale. Hanno una grande capacità di filtraggio sia verso l’interno che l’esterno. Quindi risultano maggiormente efficaci rispetto alla tipologia di mascherine chirurgiche, sono disponibili nella versione monouso ma anche in quella riutilizzabile. In entrambi i casi si deve ricordare di sostituire la mascherina ogni 6 ore massimo, nel primo caso si deve gettare nell’indifferenziata mentre nella tipologia riutilizzabile si deve lavare in modo da poter essere utilizzato più volte dopo la disinfezione.

Mascherine N95 e KN95

Queste mascherine offrono un’alta protezione dal virus, stiamo parlando del 95% di filtraggio quindi molto efficaci per evitare il contagio e la diffusione del Covid-19. Si tratta di dispositivi di protezione monouso quindi con una durata limitata che può raggiungere le 8 ore di utilizzo continuato, passato questo tempo si deve provvedere alla sostituzione con una nuova mascherina antivirus. Inoltre hanno una data di scadenza quindi è importante tenere d’occhio tale dettaglio in quanto in seguito a quel preciso giorno, le mascherine N95 e KN95 non sono più utilizzabili e non garantiscono una protezione adeguata. Si tratta di dispositivi realizzati negli USA e in Cina, quindi di provenienza estera, motivo per cui è importante verificare che abbiano il marchio CE che garantisce la validità del prodotto avendo eseguito i test di controllo europei per ottenere l’omologazione.

Quali sono le differenze di protezione tra le mascherine?

Ogni mascherina ha una protezione differente e quindi si rende utile in diverse situazioni, analizziamo il potere protettivo di ogni singolo dispositivo.

Le mascherine riutilizzabili in tessuto hanno un sistema di filtraggio del droplets virale di dimensioni maggiori, non sono quindi ideali per offrire un’efficacia contro quelle più piccole. Sono da lavare spesso e utilizzare in luoghi aperti a distanza di sicurezza dalle altre persone.

Le mascherine chirurgiche sono conosciute per il loro “altruismo”, questa nomenclatura gli è stata assegnata in quanto non hanno una grande capacità di filtraggio dall’esterno verso l’interno. Se si sceglie un dispositivo di questo tipo si ottiene una percentuale del 95% per quanto riguarda il rischio di diffusione del virus, mentre la protezione verso se stessi raggiunge solamente il 20% quindi abbastanza scarsa rispetto ad altri sistemi di filtraggio.

Le mascherine di tipo ffp2 e ffp3 offrono una sicurezza filtrante del 92 e 98% quindi ottimale anche in condizioni a rischio come ambienti chiusi pubblici quali le poste, il supermercato, gli ambulatori e gli ambienti ospedalieri. Ma si può utilizzare liberamente anche per strada o sull’autobus per avere una maggiore protezione e tranquillità senza correre alcun rischio di contagio anche rispetto alle nuove varianti che stanno circolando o a quelle che potrebbero sopraggiungere in futuro. Queste tipologie di mascherine sono disponibili con o senza valvola, il consiglio è di scegliere quelle prive di tale applicazione in quanto risultano più sicure per chi le utilizza ma anche per le altre persone con cui si entra in contatto.

Le mascherine N95 e KN95 garantiscono una protezione pari al tipo ffp2 e ffp3 quindi sono egualmente efficaci, talvolta anche eccessive per un utilizzo quotidiano dove può bastare, in ambienti aperti o ampi, l’uso di mascherine chirurgiche più facili da reperire sia per adulti che per bambini monocolore o fantasia.

Come scegliere la migliore mascherina antivirus per adulto e bambino?

Le mascherine anticovid sono disponibili in diverse misure per adattarsi a un viso adulto e al volto di un bambino. Le mascherine per persone adulte possono inoltre essere suddivise per dimensione quindi con diverse taglie compresa la taglia extra large per offrire comodità a tutti. Anche per i bambini si possono trovare misure differenti a seconda dell’età in modo da facilitarne l’utilizzo ai più piccoli e ai ragazzi in crescita che necessitano di una buona protezione dal virus soprattutto a scuola.

Vi sono diversi colori e fantasie sia nella tipologia di mascherine per adulti che per bambini, un dispositivo di sicurezza che diviene un accessorio glamour da adeguare all’outifit oltre che ai gusti personali. Quindi la scelta delle migliori mascherine passa prima di tutto dalla sicurezza e poi anche dall’estetica avendo l’accortezza di scegliere una tipologia di dispositivo che risulti anche comodo. A questo proposito in commercio si trova anche la mascherina comoda K95 che è stata creata per poter essere indossata anche molte ore di seguito senza alcun problema di arrossamento o tagli sulla pelle avendo elastici da apporre dietro le orecchie più larghi e morbidi.

Come proteggersi dal virus in modo sicuro?

Per ottenere una perfetta protezione dal Covid 19 si devono seguire le norme igieniche iniziando dalla pulizia frequente delle mani. Questa deve essere insegnata ai bambini in modo corretto e completo, anche ai più piccoli iniziando facendogli vedere come fare ed eseguendo la manovra insieme per loro se non sono ancora in grado, e con loro quando iniziano ad avere un po’ di manualità.

Inoltre è bene portare sempre con sè una bottiglietta di gel igienizzante per la pulizia delle mani ma anche dei piani su cui ci si potrebbe appoggiare in modo da evitare di toccare cibo, bocca, occhi con le mani che entrano in contatto ogni giorno con diversi tipi di batteri e virus. Da non dimenticare mai è la mascherina, meglio averne sempre dietro più di una in modo da poterle sostituire dopo un certo numero di ore di utilizzo, tutte le tipologie di mascherine si possono trovare facilmente visitando l’e-commerce specializzato maskhaze.it.

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares