Pancia gonfia: cause del gonfiore addominale

Cause pancia gonfia

Ogni volta che mangi hai la pancia gonfia? è una condizione abbastanza comune che ha diverse cause, certo è che si tratta di un fastidio che porta a modificare le proprie abitudini alimentari, ma siamo davvero certe che si tratti solo di cibo?

Il gonfiore addominale è un vero problema per le donne, e varia nel tempo, ma non è detto che riguardi solo il cibo. Il ciclo e gli ormoni possono influire, e proprio in questa variabilità consiste la problematica, non avere una sola circostanza ma più di una che agiscono talvolta insieme. Vediamo quali sono le cause comuni per il gonfiore addominale.

Occorre fare subito una distinzione tra cause di natura fisica da quelle di natura psicologica. Seppure alcune di queste siano conosciute, spesso e volentieri le si sottovalutano rendendo il fastidio della pancia gonfia una costante alla quale si pone rimedio solo a posteriori e in maniera non appropriata talvolta. Conoscere tutte le cause che portano al gonfiore addominale permette di acquisire maggiore consapevolezza per porre in atto comportamenti preventivi.

Conoscere le cause del gonfiore addominale

C’è un po’ di tutto, alimentazione, ciclo, ormoni, stress e ansia, tutte concause che portano ad avere un addome gonfio visibile ad occhio nudo, che rovina la giornata e un po’ preoccupa, non solo per la linea ma per il disturbo in se. Gli effetti possono arrivare anche a mutare la socialità. Vediamo le cause più comune della pancia gonfia.

  • Conosci la Sindrome del colon irritabile? la cosiddetta IBS è uno stato che va oltre la pancia gonfia. Si tratta di una condizione fisica che provoca crampi addominali, stipsi o diarrea. Sappi che in questo caso la pancia gonfia è un effetto minore e che il medico dovrà fornire una cura specifica. Fai attenzione a questo disturbo poiché non è stabilita una vera causa. In diversi casi si tratta di intolleranze alimentari come può essere quella legata allo zucchero del latte, il lattosio. Ma non solo quello, può riguardare tutti gli zuccheri. Nelle analisi effettua i test per l’intolleranza, ma ti basta eliminare per un solo giorno, formaggi, latte, zucchero, anche frutta per capire se questi episodi di crampi addominali si continuano a verificare. Questa informazione occorre condividerla con il medico per capire con certezza la natura del disturbo, non procedere con il fai da te, hai bisogno del medico, la prova suggerita è solo per orientarti. Puoi anche chiedere di indagare sulla candida poiché se questo fungo, che serve a digerire gli zuccheri, insieme all’enzima della lattasi, è in eccesso, può assumere importanza nel quadro più ampio del disturbo.
  • Anche le allergie possono causare il gonfiore addominale, tieni conto che sono diverse dalle intolleranze e vanno approfondite da medici specializzati.
  • La stitichezza è un’altra condizione di chi assume poche fibre e conduce una vita senza il necessario movimento fisico. A questo occorre aggiungere che chi viaggia spesso e per questo motivo altera il ciclo del sonno, ha la necessità di trovare una costanza nei pasti e nel movimento, oltre a consumare cibi che contengano fibre.
  • Alimentazione errata, dovuta al consumo eccessivo di zucchero e di grassi. Il consumo di alcol e di bevande gasate accentuano il fastidio. Oltre che a variare le abitudini alimentari non corrette, teniamo in considerazione il momento del pasto, qualsiasi esso sia, vivendolo con piacere e non per scaricare tensione, il cibo va assaporato e masticato per bene, ciò facilità sia la migliore digestione che il punto di sazietà.
  • Lo stress sembra avere un suo peso specifico su questo genere di disturbo, in questo caso non ci sono informazioni certe e si tende a correlare lo stato di ansia e stress a molti disturbi, anche gravi. Ciò che si può dire in merito allo stress è che il rilassamento giova al corpo, assumiamo un’abitudine rilassante a fine giornata, un bagno con un po’ di musica, un esercizio fisico come una passeggiata, oppure una lettura, il tema è quello di scaricare tensione con qualcosa che ci rilassi e se possibile generi in noi divertimento.
  • In ultimo è bene citare la ritenzione idrica. Se il corpo non assume acqua a sufficienza non lavora bene nel suo complesso.

Diverse le cause, senza farne un dramma è bene occuparsene con la giusta serenità, in molti casi basta poco per vedere dei miglioramenti.

 

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares