Roma: una delle città più romantiche d’Italia

Per stupire e rendere felice il proprio partner non c’è bisogno di aspettare il periodo di San Valentino: ogni momento può essere quello giusto per fare una sorpresa alla dolce metà. Roma, in particolare, è una città che permette di scegliere tra tante idee romantiche diverse: che sia per un anniversario di matrimonio o per qualunque altra occasione, la Capitale è lo scenario giusto per rendere magica una giornata trascorsa in compagnia della persona che si ama. Se si parla di Città Eterna ci dovrà pur essere un motivo, e in effetti la sua è una bellezza senza tempo. Vediamo, allora, che cosa si può fare a Roma.

Romanticismo all’ombra del Cupolone

Non è detto che si debba pensare ad esperienze chissà quanto speciali o costose. Anche una passeggiata semplice fra i monumenti può andar bene, magari per godersi i colori e i giochi di luce del tramonto. Salire su uno dei tetti della Capitale per ammirare il cielo e il panorama regala un ricordo che non potrà mai essere cancellato dalla memoria. Quando si è innamorati, poi, ci si può coccolare in una Spa Roma, oppure godersi una cena a lume di candela in uno dei tanti ristoranti, piuttosto che ammirare le meraviglie che la città eterna sa regalare.

Una crociera sul fiume

Una delle esperienze più emozionanti che si possano vivere a Roma all’insegna dell’amore è senza dubbio una crociera sul Tevere. Navigare sulle acque del fiume offre una prospettiva diversa da cui osservare la Città Eterna, i cui monumenti scorrono davanti agli occhi a lato dell’imbarcazione: una visuale alternativa, insomma, che diventa ancora più suggestiva se la crociera viene vissuta all’ora del tramonto.

L’Isola Tiberina

Si potrebbe pensare anche di raggiungere l’Isola Tiberina, che si trova proprio sul Tevere. Per chi non la conoscesse, si tratterà di una scoperta magnifica ed emozionante: l’isola, infatti, è da considerare un microcosmo, che si può raggiungere dopo aver attraversato il ponte più antico della città, cioè Ponte Fabricio. Una volta raggiunta l’isola, si ha addirittura la sensazione di non trovarsi nemmeno a Roma. La migliore opzione è quella di prenotare un pranzo da Sora Lella e poi osservare il fiume che scorre seduti nel piazzale di Ponte Emilio. Piccola ma deliziosa, l’isola resta impressa nel cuore.

Il Roseto Comunale

A breve distanza dal Circo Massimo, alle pendici dell’Aventino, si può visitare il Roseto Comunale, che accoglie più di 1200 esemplari di rose che vengono curate e coltivate con passione e attenzione: ci sono perfino specie antiche e rare che sono state salvate dall’oblio, dal momento che stavano rischiando di sparire per sempre. Così, oltre alle tradizionali rose rosse non mancano esemplari più particolari: è il caso della Rosa Chinsensis Virdiflora, i cui petali sono di colore verde, o della Omeiensis Pteracantha Lutea, che ha spine trasparenti e rosse sui nuovi rami, senza dimenticare la Rosa Mutabilis, così chiamata perché il suo colore cambia 7 volte nel giro di 5 giorni. Tra tutte queste rose è impossibile resistere a qualunque richiesta romantica provenga dal proprio partner: la sola accortezza necessaria è quella di verificare sul sito web del Comune gli orari di apertura e di chiusura al pubblico.

Come i protagonisti di Vacanze Romane

Chi non ha mai avuto il desiderio di sentirsi come i protagonisti del film Vacanze Romane? Stiamo parlando ovviamente di Audrey Hepburn e Gregory Peck, che in quella celebre pellicola giravano tra le strade di Roma in sella a una Vespa. Oggi la Vespa può essere noleggiata e usata come mezzo per muoversi nel centro della città o raggiungere i principali monumenti della Capitale evitando di rimanere intrappolati nel traffico. Un mezzo di trasporto comodo, perché consente di non essere vincolati alle tratte e agli orari della metropolitana e del bus. È davvero emozionante passare di fianco al Colosseo in Vespa; e a proposito di location da raggiungere, non ci si può dimenticare del quartiere Coppedè, che si trova in zona Trieste e prende il nome da quello dell’architetto che ha progettato i suoi edifici in stile Liberty, con dettagli medievali o barocchi.

Related Posts

by
Previous Post
0 shares